Giro d’Italia: la grande accoglienza di Saluzzo, durante la Cuneo-Pinerolo (FOTO e VIDEO)

La città del Marchesato ha visto transitare (nelle vie centrali) il gruppo di corridori (prima alcuni fuggitivi e poi il gruppo maglia rosa ndr) tra le ore 14 e le 14,08

0
222
La carovana del Giro in corso Italia (foto Danilo Lusso - Ideawebtv.it)

Saluzzo ha accolto e salutato alla “stra grande”, il Giro d’Italia 2019.

Nell’attesa tappa Cuneo-Pinerolo, la città del Marchesato ha visto transitare (nelle vie centrali) il gruppo di corridori (prima alcuni fuggitivi e poi il gruppo maglia rosa ndr) tra le ore 14 e le 14,08.

Dopo la “notte rosa” di mercoledì sera, questa mattina Saluzzo ha salutato le bici elettriche del “Giro-E” in direzione Pinerolo, tra i quali hanno preso il via i campioni Stefania Belmondo e Paolo De Chiesa.

La mattinata è proseguita con l’animazione musicale del “villaggio di passaggio” tra corso Italia e piazza Vineis, a pochi metri dalla statua di Silvio Pellico. Vetrine allestite di rosa, brulicare di turisti e appassionati, stand, laboratori, gadget.

Attorno alle 13, il rimbombo delle casse e dei clacson per l’arrivo della carovana del Giro, tra balletti, omaggi e tanto divertimento. Sotto un sole finalmente caldo e primaverile, il via-vai di scorte tecniche, servizio corsa, stampa, invitati e ammiraglie all’interno del percorso gara.

Davanti agli occhi di tantissimi tifosi (sold-out la tribunetta allestita in piazza Vineis), sono poi stati applauditi i ciclisti in gara. Pochi minuti, ma tanto entusiasmo. L’attesa è stata ripagata, per una kermesse che non delude mai ed emoziona sempre, anche i meno sportivi.