Hockey su Prato: la Lorenzoni è sul tetto d’Italia over 35!

Doppio successo per l'Under 12 braidese, mentre è pari per l'Under 16

0
101

La Lorenzoni over 35 è campione d’Italia. Le neroturchesi nella giornata di sabato hanno sconfitto per 2 reti a 0 l’Evergreens per poi perdere contro Brescia per 5 a 0. Nulla di grave perché il successo per 2 reti a 0 contro Avezzano garantiva alle braidesi un posto nella finalissima, dove la Lorenzoni si è trovata di nuovo ad affrontare il Brescia. I tempi regolamentari terminano sull’1-1 ma agli shoot out sono le nostre ragazze ad avere la meglio e conquistare il tricolore di categoria.

Secondo posto assoluto invece per le over 50: le braidesi sconfiggono due volte l’Avezzano ma ottengono un solo punto nella doppia sfida contro la Capitolina lasciando dunque alla formazione romana lo scudetto.

Ultima domenica di campionato, invece, per l’Under 12, il maltempo rischia di rovinare la giornata e complicare i vari impegni delle società. Si decide di giocare comunque e la pioggia, alla fine, si prende una tregua.

Le ragazze braidesi devono affrontare 3 partite contro la Moncalvese, il Cus Torino ed il Valchisone. Purtroppo manca coach Masha a causa di un lutto familiare (un grosso abbraccio da parte di tutti!).

Nella prima non c’è storia e la meritata vittoria per 14 reti a 2 va alle ragazze di casa che sono anche le vincitrici del girone. Nelle altre due gare le piccole della Lorenzoni si prendono la soddisfazione di due belle vittorie, la prima per 5-contro il Cus Torino e la seconda 11-6 contro il Valchisone costretto a giocare in 4. Si chiude così la prima esperienza delle nostre giovani atlete che hanno terminato con 6 punti in più ma con la consapevolezza che hanno ancora tanta strada da fare.

Un abbraccio particolare al capitano Giulia Simondi che ha dato il suo decisivo contributo e che lascia la 12 per continuare la sua avventura hockeistica nella categoria superiore che la vede già Campionessa d’Italia.

Infine, pareggio a Torino nell’ultimo incontro di girone per la formazione Under 16 di Massimo Anania in quel di Torino contro la formazione del Cus, che ritroverà nelle finali di categoria a Roma nel prossimo giugno.

Partenza sprint della Lorenzoni che dopo 10 minuti si trova in vantaggio di tre reti grazie a Erica e alla doppietta della rientrante Rebecca dopo l’infortunio che le aveva fatto saltare la trasferta di Moncalvo.

La strada sembra in discesa per le braidesi ma un paio di distrazioni in difesa permettono alle Torinesi di accorciare prima le distanze e poi addirittura nel finale di tempo di riportare il risultato in parità: tutto da rifare!

Nel secondo tempo le nostre partono nuovamente forte e alla prima azione passano in vantaggio con Chiara Busso che dopo una bella azione sulla fascia riesce a ribattere in rete una respinta del portiere avversario.

Dopo pochi minuti Rebecca porta a cinque le reti per le Braidesi confermando le sue doti di attaccante di razza.

Sul 5-3 nuovamente qualche distrazione di troppo della difesa, non particolarmente felice la giornata dei nostri difensori oggi, permette alle ragazze di casa di portarsi sul 4-5 e a pochi minuti dal termine di acciuffare un pareggio che per loro significa in pratica avere in tasca il primo posto del girone.

Per la Lorenzoni un’altra prova leggermente sottotono, dopo la prestazione opaca di Moncalvo, in particolare come già detto per la difesa: forse il fatto di avere già la qualificazione in tasca ha influito sulla concentrazione delle nostre.

Pareggio sostanzialmente giusto: anche se le Braidesi sono sempre state in vantaggio, le ragazze di Ludmilla non hanno mai mollato dimostrando come sempre molta grinta e carica agonistica.

Il girone A manda quindi due formazioni alle finali Nazionali ed entrambe hanno i mezzi per puntare al titolo, magari giocandosi la finale.

Per la Lorenzoni sesta finale stagionale sulle sei a disposizione tra indoor e prato: fino ad ora tre primi e due terzi posti, a Roma c’è la possibilità di centrare un poker che sarebbe qualcosa di fantastico per le nostre ragazze.