Fossano: pienone per l’ultimo incontro con i quattro candidati a sindaco (VIDEO)

Ai nostri microfoni i commenti dei presidenti di Confcommercio e Confartigianato Clemente Malvino e Giancarlo Fruttero

0
394

In una sala Barbero stipata di fossanesi si è svolo nella serata di ieri 20 Maggio il terzo e ultimo confronto tra i quattro candidati che il 26 Maggio si contenderanno la poltrona di sindaco: Cristina Ballario (Centolampadine), Paolo Cortese (Pd), Ilaria Riccardi (Movimento 5 Stelle) e Dario Tallone (Lega). I molti che non sono riusciti a sedersi in sala hanno potuto ascoltare il dibattito nel cortile interno del castello degli Acaja tramite gli amplificatori posti ai lati.

Ad organizzare la serata sono stati Confartigianato e Confcommercio della zona di Fossano i quali, moderati da Walter lamberti, a turno hanno posto alcune domande ai candidati affrontando temi come il lavoro, sicurezza, fiscalità, economia, artigianato, turismo e commercio per poi concludere chiedendo quali possono essere le proposte per rendere vitale la città tutto l’anno.

Ai quattro candidati è stata data la possibilità di esprimere la loro idea di cambiamento e miglioramento rispetto alle questioni trattate, il tutto attenendosi ai tre minuti concessi, tempo scandito dal timer alle loro spalle.

Lo stesso tempo gli è stato dato per fare un ultimo appello, qua riportati alcuni cenni:  Ilaria Riccardi: “Ho fatto cinque anni all’opposizione, è stato un lavoro sempre in crescere, mi sono ricandidata non per ambizione ma per senso di responsabilità. Credo che Fossano abbia bisogno di me perché sono donna, mamma e lavoratrice e perché ho dimostrato che con le persone e le competenze giuste i problemi li sappiamo risolvere, se siete d’accordo con queste mie parole allora potrete scegliere me, se vi va bene quello che avete avuto fino ad adesso scegliete la continuità, io sono pronta, l’esperienza l’ho maturata, ho una squadra di persone valide e competenti.”                                                                 

Dario Tallone: “A Fossano abbiamo bisogno di cambiare passo, di liberarla da questo grigiore, non vedo più un sorriso quando vado in giro. Io il voto ve lo chiedo, con un programma serio, il sindaco lo voglio fare senza delegare qualcun altro, un sindaco deve andare sul posto per vedere quali sono i problemi. Voglio creare una filiera seria che il centrosinistra non ha mai avuto, io il coraggio l’ho messo perché c’è tanto da fare, le idee mettetele voi, il cuore lo abbiamo tutti

Cristina Ballario: “Esco dall’amministrazione Sordella dopo cinque anni, ho fatto la scelta di ricandidarmi con tre liste civiche perché sono liste non connotate da colore politico, il nostro obiettivo è quello di portare avanti la città con la presenza, con la competenza e con la concretezza. Solamente sentendo le persone e i propri bisogni puoi amministrare, loro devono essere considerate un valore.”

Paolo Cortese: “La responsabilità di un sindaco è la responsabilità di cogliere una direzione attraverso la sua anima. Un sindaco deve farsi carico di un sogno di una città, un sogno perseguibile con competenza, questo credo sia l’elemento che differenzia le squadre, la competenza non la s’improvvisa. Io credo di avere una squadra che unisce alla competenza amministrativa, nuovi giovani appassionati e protesi all’innovazione che a Fossano potranno fare molto, dobbiamo sentirci parte della stessa città.”