ELEZIONI 2019 – Il Sindaco Bruno Curti cerca la riconferma con “Insieme per Rocca de’ Baldi”

Bruno Curti ha confermato la sua ricandidatura con una squadra notevolmente rinnovata, che conta un buon numero di giovani tra le sue fila.

0
211

Manca meno di una settimana alle elezioni del 26 maggio 2019 e tra i 179 comuni della Provincia Granda, anche Rocca de’ Baldi è chiamata alle urne per rinnovare l’amministrazione comunale.

Dopo due mandati, il Sindaco uscente, Bruno Curti ha confermato la sua ricandidatura con una squadra notevolmente rinnovata, che conta un buon numero di giovani tra le sue fila.

Abbiamo contattato telefonicamente il Primo cittadino in carica per un bilancio di fine mandato sul paese e per conoscere i motivi della sua ricandidatura.

Come e quanto è cambiato il suo comune negli ultimi cinque anni?

«Come amministrazione possiamo tracciare un bilancio positivo su quanto è stato fatto, abbiamo lavorato duramente in questi anni riuscendo a realizzare opere importanti per il paese» – spiega Curti – «Rocca de’ Baldi ha sfruttato le opportunità previste da Bandi Regionali e statali per quanto riguarda le grandi opere di riqualificazione energetica, la messa in sicurezza di alcuni edifici, in primo luogo il plesso scolastico che raggruppa  al suo interno dal Micro nido comunale fino alle “Scuole Medie”, in modo da essere in linea con le nuove norme antisismiche, ma è importante sottolineare che questi lavori sono stati finanziati per un 98% dalla Regione Piemonte, grazie a un bando vinto dal Comune, che ha permesso di introitare oltre 500 mila euro».

Quali sono stati alcuni dei progetti che avete realizzato durante questo mandato?

«Ad aprile abbiamo inaugurato l’area camper “L’Airone”, il costo del suo realizzo che ammonta a circa 70.000 euro è stato coperto per il 50mila euro grazie alla Fondazione CRC e per i restanti 20mila  dal premio del bando “I Comuni del Turismo in Libertà” indetto dall’ Associazione Produttori Caravan e Camper» – racconta con orgoglio il Primo cittadino – «Inoltre è stata effettuata la riqualificazione energetica della bocciofila e la copertura dei campi di bocce esterni con impianto fotovoltaico, realizzata grazie alla partecipazione al progetto “6000 Campanili” che ha permesso di finanziare con fondi statali l’intero importo dei lavori, 400Mila €. Una struttura che vogliamo destinare al supporto delle tante Associazioni Comunali nell’organizzazione di eventi».

Qual è la situazione della raccolta differenziata nel suo comune?

«Dal 2012 è stata programmata la raccolta differenziata “porta a porta”, che dal 2014 ha iniziato a funzionare a pieno regime, contenendo il più possibile i costi, in modo da non gravare troppo sulle tasche dei cittadini (introducendo agevolazioni per le attività economiche più svantaggiate, per le Associazioni operanti sul territorio), siamo saliti, da una percentuale del 22% a oltre il 70%».

Perché ha deciso di ricandidarsi?

«Ho una grande passione per il mio paese e sono orgoglioso di averlo potuto rappresentare in questi anni, vorrei vedere portati a compimento i progetti che sono ancora in corso e che abbiamo in mente, trasferire ai giovani questa passione ed in particolare ascoltare i suggerimenti di coloro che hanno aderito al nostro Gruppo, che vedono l’Amministrazione della “cosa pubblica” con occhi nuovi».

Quali sono i progetti della sua squadra?

«Il nostro programma si concentra su quattro aree tematiche principali: la scuola, il patrimonio artistico-culturale, il sostegno ad associazioni e attività turistiche, l’attenzione alla comunità e agli anziani.» – spiega Bruno Curti – «Vorremmo dedicarci alla cura del quotidiano, dal progressivo miglioramento dei servizi all’abbellimento dell’arredo urbano, all’attenzione per le  piccole cose che presi da molte emergenze,  involontariamente si  trascurano,  ma che rendono i cittadini contenti di vivere nel loro paese».

Ci sono anche progetti turistici però…

«Il castello di Rocca de’ Baldi che ospita il Museo Etnografico e numerosi eventi culturali, grazie alla collaborazione con il Comizio Agrario di Mondovì, vedrà il suo Parco arricchito con nuove cultivar da frutto, aree destinate a giardino, spazi poi aperti al pubblico. Continuiamo il sostegno alle Associazioni del Territorio nell’organizzazione di eventi e feste patronali ormai di tradizione consolidata come la Festa dei Bergè nel Borgo Antico di Rocca e l’Antica Fiera del Fagiolo a Crava, entrambe nel mese di Ottobre. Stiamo progettando un itinerario gastronomico “la via del gusto” (in collaborazione con ATL Cuneo) che unisca il Cuneese alla Langa, attraversando i nostri territori ricchi di specialità e tradizioni agro-gastronomiche».

Ecco tutti i componenti della lista “Insieme per Rocca de’ Baldi” a sostegno del candidato Sindaco Bruno Curti (anni 54) consulente bancario e finanziario:

Bessone Gianfranco (anni 45) imprenditore agricolo

Bonardi Antonella (anni 31) casalinga

Caula Debora (anni 20) studentessa universitaria Scienze internazionali dello Sviluppo e della Cooperazione

Gastaldi Giorgio (anni 37) imprenditore edile

Mana Chiara (anni 24) studentessa Facoltà di Farmacia

Manzo Natale (anni 65) imprenditore

Merlatti Andrea imprenditore agricolo (anni 28)

Mondino Mirko (anni 25) agente di commercio

Quaranta Francesco (anni 36) ingegnere libero professionista

Tosello Daniele (anni 25) coadiuvante agricolo azienda di famiglia