Al Giro d’Italia un stand informativo dello Europe Direct Cuneo

0
134

Per il secondo anno consecutivo la Rappresentanza della Commissione Europea seguirà il Giro d’Italia. L’iniziativa, ideata e promossa dalla Rappresentanza a Milano della Commissione europea, coinvolge attivamente la rete Europe Direct e quella dei Centri di documentazione europea operanti in Italia.

Parteciperà attivamente anche l’Ufficio Europe Direct Cuneo Piemonte Area Sud Ovest che, giovedì 23 maggio, in collaborazione con il Parco Fluviale Gesso e Stura e l’Associazione Apice, sarà presente in Piazza Audiffredi, con un punto informativo sui finanziamenti europei ricevuti dalla città di Cuneo in questi anni, molto dei quali destinati alla mobilità sostenibile.

L’organizzazione del Giro d’Italia ha accolto la richiesta della Commissione Europea di far parte della Carovana così da poter percorre la penisola in nome dell’ambiente, della sostenibilità, dello sport e della cultura, temi-chiave del Giro e dell’Europa. Un camper con i colori della bandiera UE si unirà al “serpentone” che anticipa il Giro d’Italia per informare e sensibilizzare i cittadini sulle politiche europee.
Negli ultimi cinque anni l’Italia ha beneficiato di oltre cento miliardi di euro di fondi europei per progetti dedicati a ricerca, ambiente, sviluppo locale, cultura, imprese, giovani.

L’obiettivo principale è quello di raccontare queste realtà: progetti di ricerca e innovazione, parchi archeologici e naturali, decine di prodotti con denominazione di origine protetta, piccole e medie imprese.
Quest’anno dal camper della Commissione a raccontare l’Europa dei territori e a intervistare il pubblico alle varie soste ci sarà anche un giornalista di RadUni/Europhonica, la rete di radio universitarie dove lavoravano Antonio Megalizzi e Bartosz Orent-Niedzielski, i due giovani giornalisti morti a dicembre nell’attentato ai mercatini di Natale a Strasburgo.

È possibile seguire la trasmissione collegandosi al sito: www.raduni.org, Facebook e Instagram).

c.s.