Sanità piemontese: le riflessioni di Luigi Genesio Icardi su assistenza agli anziani e dati dell’Asl Cn1

0
271

Il candidato alle elezioni regionali, il dott. Luigi Icardi, prosegue nel suo ciclo di riflessioni sulla sanità “in salsa PD”.

La gestione dell’assistenza agli anziani e i dati dell’Asl Cn1

L’assistenza residenziale agli anziani è uno dei diritti più importanti per molte famiglie.
Per le strutture convenzionate con le ASL la retta alberghiera è sostenuta dalla famiglia, mentre la retta sanitaria, dopo l’inserimento “in convenzione”, è pagata dall’ASL.

Parlando con gli operatori del settore mi sono convinto sempre di più che la regolamentazione regionale sull’assistenza agli anziani debba essere ammodernata, prevedendo meno vincoli normativi per le strutture, consentendo rette meno costose e quindi un maggior tasso di occupazione.

Dal punto di vista socio-demografico, è evidente come la popolazione anziana aumenti, come aumentino gli anni di cronicità\fragilità degli anziani, come le pensioni non diano grandi redditi e come i figli, oggi parte di famiglie sempre meno numerose, fatichino a sostenere gli oneri di questa assistenza.

L’assistenza convenzionata andrebbe quindi rimodulata secondo modelli innovativi, tenendo conto dell’esigenza, da un lato, di ridurre il costo delle rette (retta alberghiera e retta sanitaria) e, dall’altro, di garantire l’inserimento di un maggior numero di anziani.
La tutela agli anziani fragili deve essere massima e va preservata; sul tema, ben venga l’iniziativa del Governo nazionale di prevedere anche l’installazione di telecamere nelle strutture.

Se sarò eletto mi impegno a mettere la mia esperienza tecnica a disposizione per portare avanti questa importante riorganizzazione, che molti elettori mi chiedono, stanchi delle lunghe attese prima dell’inserimento e preoccupati dei costi che non riescono più a sostenere.
Come vi ho ormai abituati, non posso evitare la mia consueta rivelazione sulla sanità in salsa PD.

Nel 2013 l’ASL CN1 aveva circa 96.300 ultra sessantacinquenni; nel 2018 il loro numero è cresciuto fino a 101.072 (aumento del 5%). Leggo che nel 2013 l’ASL CN1 sostenne il costo di 555.845 giornate di degenza, ospitando in strutture convenzionate l’1,58% degli ultrasessantacinquenni.

Nel 2018 l’ASL CN1 ha sostenuto il costo di 510.956 giornate di degenza, ospitando in strutture convenzionate solo l’1,38% degli ultrasessantacinquenni.
E’ facile constatare come, nonostante l’aumento degli ultrasessantacinquenni (maggior fabbisogno di assistenza) negli anni del Governo Chiamparino l’ASL CN1 abbia dovuto ridurre l’assistenza dell’8,1% in termini di giornate (meno 44.889 giornate) e di ben il 12,65% in termini di ultrasessantacinquenni inseriti.

Per completezza occorre considerare che alcuni anziani sono divenuti disabili ed infatti le giornate di degenza per disabili sono aumentate di 9.210 unità (dato che in ogni caso non copre la riduzione di 44.889 giornate).
Tutti questi dati testimoniano come l’ASL CN1 sia divenuta, con la conduzione torinocentrica del PD, la cenerentola delle ASL piemontesi. Tutto questo è avvenuto anche a danno dei nostri anziani, oggi indifesi, che hanno lavorato una vita e che meritano sicuramente di più dal nostro Paese.

Io credo che chi ha lavorato una vita in questo Paese meriti più dell’ultimo arrivato.
Nell’interesse delle nostre famiglie e della nostra gente Vi chiedo l’onore di potervi rappresentare in Regione. Vi assicuro il mio impegno per il riequilibrio delle quote capitarie di finanziamento alle ASL ed il mio attento monitoraggio dell’assistenza territoriale erogata agli anziani.

Vi assicuro inoltre che, se sarò eletto, attenderete (di meno) l’inserimento in una struttura convenzionata con l’ASL CN1 (visto che non dobbiamo continuare ad avere meno di tutti gli altri piemontesi) e che pagherete una retta inferiore, perché aggiorneremo i parametri dell’assistenza ammodernandoli, come hanno fatto altre regioni. Avremo quindi rette inferiori e più ospiti nelle strutture, una sanità ed una Regione migliore.

Luigi Genesio Icardi

Messaggio Politico Elettorale – Committente Luigi Genesio Icardi