Si rifiuta di esibire i documenti e tenta la fuga: denunciato dalla Polfer 19enne ivoriano

E' successo sul treno Torino-Savona nel tratto fra Vicoforte e San Michele Mondovì

0
141

I controlli straordinari della Polizia di Stato lungo le tratte ferroviarie Torino-Cuneo e Torino-Savona sono proseguiti anche nel pomeriggio di ieri presso la stazione di Fossano, presenziando l’arrivo e la partenza dei 20 convogli previsti in quella fascia oraria, bonificando le aree sensibili ed estendendo i servizi anche all’area esterna.

L’attività di controllo diretta al contrasto dei reati in ambito ferroviario svolta da personale Polfer in servizio presso la stazione di Bra, congiuntamente ad equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte messi a disposizione dalla Questura di Cuneo, ha portato alla identificazione di 39 persone, di cui 17 stranieri, 18 i soggetti con precedenti di Polizia, nonché al controllo di 5 bagagli, anche con l’uso del metal detector portatile. I servizi proseguiranno nel fine settimana.

Sempre nel pomeriggio di ieri personale Polfer, in servizio di scorta a bordo di un treno regionale, procedeva al controllo di un viaggiatore straniero tra le stazioni di Vicoforte – San Michele Mondovì e Ceva, il quale con fare oltraggioso si rifiutava di mostrare un documento di identità.

Dopo aver sventato la fuga dello stesso approfittando della fermata del convoglio nella stazione di Ceva, il soggetto diciannovenne ivoriano, veniva fatto scendere dal convoglio e denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e rifiuto di generalità. Il treno proseguiva regolarmente il viaggio, senza subire ritardi alla partenza.