Volley C/F: la giovane L’Alba Volley lotta ma cade con Novara e dice addio ai sogni di B

0
70

Non riesce a L’Alba Volley l’impresa di ripetere il miracolo di qualche settimana fa e di mantenere viva contro il Team Volley Novara le speranze di tenere vivo il sogno promozione. Nella seconda giornata di Play Off L’Alba Volley, ancora orfana della sua giocatrice di maggiore esperienza come Matilde Barroero ma trascinata da giovani di grande talento come Alessandria e Barbero tenta di tenere testa alla quotata compagine novarese giocando alla pari i primi tre set, prima di crollare nel quarto e decisivo parziale dicendo così addio ai sogni di promozione.

L’avvio di incontro è all’insegna dell’equilibrio, con una serie di sorpassi e contro sorpassi che rendono incerto l’esito del parziale. Il primo strappo lo firma la Pilotti con un doppio muro che vale il 14-11 per le locali, ma il provvidenziale time out chiesto da Novara è utile per spezzare il ritmo delle albesi e portare al 14-14 firmato da Leotta, che firma anche il 14-15. Un attacco out di Nada e un nuovo attacco vincente di Leotta segnano l’allungo novarese sul 14-17. Alba non demorde, due attacchi out di Lorenzoni firmano il 22-22, ma è ancora Novara ad avere lo spunto decisivo, prima con un attacco della Zanone non tenuto a muro da Sara Montefameglio, quindi un muro della Lorenzoni sulla Olocco che vale il 22-24 mentre il punto del 23-25 lo decide un’infrazione delle albesi.

Il secondo set si snoda sulla falsariga del primo, con Novara che trascinata da una grande Leotta tenta subito l’allungo 7-10, quindi 8-12 con un attacco finito sulla rete della Barbero e infine il 9-14 con un attacco out della Olocco. Il parziale sembra compromesso per le locali, che vedono Novara controllare andatndo prima sul 13-17 con la Guglielmino, quindi 16-20 con un attacco impreciso della Olocco, che si ripete nel punto che vale il 16-21. A questo punto Alba ha un moto d’orgoglio, un doppio attacco vincente della Pilotti firma il 19-21, un attacco out della Lorenzoni e un ace della Olocco valgono la parità sul 21-21 mentre la giovane Alessandria sigla il sorpasso 23-22. Un ace di Simona Colletta firma il 24-23 ma è Sciolla a ristabilire la parità con un emozionante 25-23.

Il quarto parziale è senza storia, Novara con Volpi in battuta fa male, allunga subito 1-4 quindi un muro di Zanone e un attacco di Vilpi dalla seconda linea valgono l’1-7, che diventa 1-8 con un ace di Volpi. Alba fatica a reagire, Pilotti out ed è 4-11, quindi Quaglino prima con un attacco vincente quindi con un ace porta le novaresi sul 6-15. Con un muro della AZanone su Alessandria si arriva al massimo vantaggio 8-18, Alba prova a accorciare con la Olocco ma è un fuoco di paglia, perchè prima la volpi quindi un attacco out della Olocco portano al primo match point sul 14-24, che diventa subito 14-25 grazie ad un attacco della Volpi che trova il mani fuori del muro albese.
Sabato alle 21 al palazzetto arriva la Mokaor Vercelli, prima del raggruppamento, reduce dalla netta vittoria su Lasalliano e desiderosa di chiudere in testa il girone per andarsi a giocare la Serie B con la vincente della sfida tra Libellula Bra e Playasti.

L’ALBA VOLLEY: Barbero, Prandi, Alessandria, Sciolla, Pilotti, Barroero, Anselmo, Montefameglio, Olocco, Colletta, Nada, Di Rosa (L).

All. Salomone

TEAM VOLLEY NOVARA:Zanone, Quaglino, Leotta, Pantaleo, Olmo, Guaschino, Volpi, Sangi, Lorenzoni, Boppino, Priola, Crespi (L), Ruocco (L)

All. Colombo