Serie C: la Libellula Volley sbanca Asti 1-3 e la Serie B2 si deciderà a gara 3! (FOTO)

Dopo il primo set in favore delle astigiane, grande reazione delle ragazze di patron Umberto Cammardella che, con tre parziali vinti consecutivamente, si aggiudicano la partita decisiva. +9 lo scarto dei punti in favore delle braidesi e sabato 18 maggio, alla "Libellula Arena", chi vince è "in paradiso"

0
660
Urlo di gioia e di adrenalina, tra giocatrici e staff della Libellula, sul parquet astigiano (foto Danilo Lusso - Ideawebtv.it)

Prestazione “mostruosa” della Libellula Volley Bra!

Al palasport di via Gerbi, ieri sera le rossonere hanno superato il Play Asti per 1-3, pareggiando i conti nella serie della finalissima tra le due “regine” della Serie C piemontese e femminile, che vale l’accesso diretto in Serie B2. Dopo il primo set in favore delle astigiane, grande reazione delle ragazze di patron Umberto Cammardella che, con tre parziali vinti consecutivamente, si aggiudicano la “bella”. +9 lo scarto dei punti in favore delle braidesi e sabato 18 maggio, alla “Libellula Arena”, si giocherà gara 3: chi vince è in B2! Palasport astigiano gremito e grande tifo, soprattutto, dei supporters braidesi accorsi numerosi nonostante il match feriale.

PRIMO SET:

Libellula in campo con Panetta, Montà, Rossana Cammardella, Martina, Vinciarelli, Garnero (Elisa Cammardella libero). Asti con Dametto, Caretto, F. Fasano, Zampis, Calabrese, Soriani (Sandrone libero).

Attacco “fast” Martina, 0-1 Libellula! Sorpasso Play con l’ace di Federica Fasano 2-1, 2-2 Martina; Dametto e Caretto vanno forte, 6-4; errore Soriani a servizio, 7-5. Break della padrone di casa, 9-5; aiutate dal pubblico di casa, Play fa 10-6; muro Martina sulla Caretto, Bra accorcia 10-7; altro muro rossonero, 10-8; ace Montà, 10-9; strepitosa Martina in attacco, 11-10; Soriani attacca fuori, 12-11; +3 Asti sul 14-11, invasione braidese; time-out Arduino sul 15-11 per le astigiane; due errori Play, 15-13; le biancoblu pasticciano in difesa, coach Bellagotti chiama time-out sul 15-14; passa Vinciarelli, Libellula -2 sul 17-15; ace Ivaldi 19-15; attacco “super” della Montà e 19-16, Caretto in rete, 19-17; Martina fa 19-18! Scambio lunghissimo, Montà trova il mani-out ed è 20-19, Bra a -1; dentro Arione e Ghione per Rossana Cammardella e Montà, 21-19; Ghione sbaglia l’attacco, 22-19; set-point con il muro sulla Ghione, 24-19; Caretto mani-out, 25-20 e 1-0 Asti in 27 minuti.

SECONDO SET:

Apre la Panetta di “rovescio”, Play fa 1-1, ma ancora Panetta scatenata e 1-2; Vinciarelli tocca con il bagher, 3-2 per le astigiane; svarione in palleggio della Zampis, la Soriani non ci arriva ed è 4-4; “fast” Soriani che si fa perdonare, 5-4; muro sulla Vinciarelli, +2 Asti sul 7-5; Zampis sbaglia la battuta, 8-7; mani-out Montà, Libellula trova il 9 pari; 10 pari con l’attacco della Panetta; 4° tocco Play, per la prima volta del match le rossonere sono avanti, 10-11, errore Play e 10-12, con la panchina astigiana che chiama time-out; Vinciarelli vincente, 10-13! Tre muri consecutivi della Martina che poi trova il punto del 10-14, ace Panetta e 10-15! Play attacca in rete e in crisi, 10-16 Bra e massimo vantaggio! Asti torna dentro al set, 12-16; Vinciarelli mette giù il 12-17; Soriani schiaccia il 13-17; Vinciarelli “on fire”, 13-19; Dametto attacca fuori, 13-21! 14-22, ancora Vinciarelli; F. Fasano attacca in rete, 15-23; Martina fa male al centro, 16-24! Annullato il primo set ball, Panetta mani fuori e 17-25, 1-1 Libellula in 26 minuti!

TERZO SET:

2-1 con una battuta “dubbia” della Caretto; altro errore astigiano, poi la Vinciarelli atterra il pallone del 2-4; Vinciarelli positiva in attacco, 3-5; Dametto pareggia il conto, 5-5; Vinciarelli 5-6 con una schiacciata potentissima; invasione Calabrese, 5-7; muro Garnero, 5-8; ace Vinciarelli, 5-9 e time-out di coach Bellagotti! 6-11! Asti torna sotto, ma Martina fa 9-12, poi attacco out Caretto e ancora un altro errore astigiano, Libellula scappa sul 9-14; time-out Play sul 9-15; Panetta buca le mani del muro avversario, 10-16; Soriani attacca fuori, le libellule volano sull’11-18! Tocco Garnero, 12-19 e +7 Bra! 12-20 Montà col mani fuori, Vinciarelli pallonetto 12-21; attacco Vinciarelli, 14-22; mini break Asti, 16-22; “murone” della Martina su Caretto e 16-24! Alice Panetta! La mette giù lei! 16-25 e 1-2 in 25 minuti!

QUARTO SET:

Libellula arrembante anche nel quarto parziale, muro Vinciarelli e 1-4; Martina “fast”, 1-6! F. Fasano battuta fuori, 2-7! Asti stringe i denti, 4-7; Dametto mette a terra un lunghissimo 5-7, ma Asti sbaglia la battuta ed è 5-8; Soriani altro errore, 5-9; Dametto murata dalla Garnero, 6-10 e +4 Libellula; 7-11 Montà! F. Fasano attacca out, 7-12 Bra! Martina con la veloce, poi Martina a muro sulla F. Fasano e 8-14! Panetta fa 4° tocco, 10-14; Soriani mura Anna Montà, 11-14; Martina “on fire” sotto rete, 11-15! Vinciarelli attacca in diagonale, 12-16; si resta sulle 3 lunghezze di distanza, Play-Libellula 13-16; Vinciarelli “abbatte” il bagher astigiano, 13-17; Asti torna sotto, Dametto mani-out e 15-17; Rossana Cammardella chiama Cristina Vinciarelli, 15-18; attacco out della Garnero, 17-18 e -1 Asti; Montà in diagonale, 17-19; Panetta out, 18-19; invasione astigiana, 18-20; Soriani 20-20 a due mani sopra la rete, mani-out Play e 21-20, le padrone di casa tornano al timone. Time-out Arduino; veloce della Martina, 21 pari; Mussa battuta out, 22 pari; “Vincia” trova il mani fuori del 22-23! Questa volta è time-out Play Asti; Martina sbaglia il servizio, 23-23; Caretto battuta out, ma Asti protesta perchè vorrebbe il punto, ma è 23-24! Soriani sbaglia l’attacco, 23-25 e 1-3! Libellula pareggia i conti e si va alla bella, che carattere le rossonere!

PLAY ASTI: Calabrese, Caretto (K), Cattaneo, Dametto, A. Fasano, F. Fasano, Ghiazza (L2), Ivaldi, Mussa, Quarello, Sandrone (L1), Soriani, Zampis. Coach: Alessio Bellagotti.

LIBELLULA VOLLEY BRA: Abrate, Arione, E. Cammardella (L1), R. Cammardella (K), Carbone, Conte, Garnero, Macagno (L2), Ghione, Martina, Montà, Panetta, Vinciarelli. Coach: Oriana Arduino.

1° arbitro: Barbagallo di Alessandria; 2° arbitro: Tersigli di Torino.