Gian Maria Aliberti Gerbotto e Gianni Lovera insieme per un nuovo libro

"Cammina davanti all'ombra" è in uscita, con le prefazioni di Romina Power ed Alessandro Meluzzi

0
370
I due autori con, al centro, Alessandro Meluzzi

Domenica 12 maggio alle 18,30 al Salone del libro di Torino, nella Sala Argento, si presenta il romanzo scritto a quattro mani da Gian Maria Aliberti Gerbotto e Gianni Lovera, di cui si narra la vita travagliata.  “Cammina davanti all’ombra” è infatti la biografia romanzata del 49enne saviglianese.

Era da tempo che mi guardavo intorno alla ricerca di una vicenda di vita vera, degna di essere raccontata in un romanzo, il colmo è che ce l’avevo da sempre sotto gli occhi, a pochi chilometri da casa: quella del mio amico Gianni!” spiega Aliberti, 46enne giornalista e scrittore saluzzese che ha già all’attivo quattro romanzi gialli e un’altra decina di libri, spesso dedicati al mondo dei vip e pubblicati da case editrici del calibro di Piemme e Mondadori, o distribuiti da Rizzoli e De Agostini.

Nel nostro libro, edito da Capricorno, si narrano le toccanti vicende di Lovera, cresciuto in una benestante famiglia saviglianese, da cui è stato adottato da piccolo. La sua è una vita in salita, fatta di alti e bassi, fughe e ritorni. Sino al lieto fine quando, grazie ad un noto programma televisivo, ritrova le sue radici.” continua Aliberti Gerbotto, ormai anche conosciuto personaggio televisivo perché da due anni impegnato nei programmi di Gigi Marzullo per cui ha appena seguito Sanremo e proprio nei prossimi giorni seguirà anche il Festival del cinema di Cannes.

Rivoltomi qualche anno fa al tribunale dei minori per scoprire le mie vere origini, fu poi grazie alla trasmissione di Rai 1 “Così lontani così vicini”condotta da Romina Power, che riuscii finalmente ad incontrare due sorelle che solo fino a poco prima non sapevo neanche di avere” spiega il protagonista Gianni Lovera che da sempre coltiva la passione per la poesia e che ha pubblicato testi in rime con la casa editrice “Le Pagine” e nel 2016, ha già presentato al Salone torinese la sua raccolta “La stella e l’aquilone”.

Una storia così particolare ed unica, la sua, che si è meritata le Prefazioni di due grandi personaggi: Romina Power e lo psichiatra Alessandro Meluzzi.

Quando ho conosciuto Lovera in trasmissione, mi sono trovata davanti ad una persona bella. Un poeta ispirato e che ispira. È eccezionale sapere che esistono uomini sensibili, nonostante le batoste che la vita riserva. E lui ne ha avuta una pesante, per fortuna poi con un lieto fine” ha scritto la cantante all’inizio del libro.

Questa è una storia vera, emblematica e possente, che cattura e commuove, e che soprattutto penetra proprio nella parte nascosta, sommersa, dell’iceberg che nasconde le segrete esperienze di ognuno di noi” conclude Meluzzi nella sua Prefazione.
Il libro sarà presto in vendita in tutte le librerie d’Italia, al prezzo di 14 euro, distribuito da Messaggerie.