ELEZIONI 2019 – Saluzzo: il candidato sindaco Alessandra Piano presenta il programma del centrodestra

0
234

È necessario diminuire la pressione fiscale e bisogna farlo nell’arco dei cinque anni di legislatura”.

Con queste parole il candidato sindaco per il centrodestra a Saluzzo, Alessandra Piano, spiega quello che è il primo obiettivo che si pone il programma realizzato in collaborazione con tutte le forze politiche che compongono la squadra del centrodestra cittadino.

Le tasse comunali – prosegue Alessandra Piano – devono essere ricondotte alla loro unica vera giustificazione: acquisire le risorse necessarie per garantire le funzioni indispensabili e tipiche dell’ente locale”.

Diminuire le tasse comunali, sì ma come?

Per migliorare la vita dei saluzzesi – prosegue Alessandra Piano – sarà indispensabile attuare una semplificazione della struttura dei tributi ed ecco cosa sarà necessario fare e faremo:

• Riconsiderazione delle aliquote di Imu e Tasi per le varie tipologie di immobili e contribuenti.

• Rimodulazione dell’addizionale comunale Irpef, riducendone la progressività.

• Riduzione della tassa sui rifiuti (Tari) mediante un contenimento dei costi (che concorrono al calcolo del piano finanziario) e una migliore ripartizione del carico tributario fra le varie categorie (residenti, non residenti, operatori economici).

Importante anche il “capitolo spese”: nel programma della squadra del centrodestra, è prevista una riduzione della spesa corrente, analizzando dettagliatamente le voci di spesa e operando scelte coraggiose, sulla base di una scala di priorità che tenga conto dei compiti cui il Comune deve prioritariamente assolvere e dei servizi essenziali da erogare”.

Fondamentale sarà reperire le risorse e i finanziamenti a tutti i livelli, ossia regionale, nazionale e comunitario. “Per questo – prosegue il candidato sindaco Piano -, sosteniamo che un’identica visione di centrodestra nei diversi livelli politici, non potrà che essere un vantaggio per la nostra città. Inoltre è nostra intenzione andare oltre il pubblico ed aprire a collaborazione con soggetti privati e imprenditori interessati a intraprendere iniziative comuni, dove l’obiettivo deve essere e sarà sempre il bene della nostra città”.

Per Saluzzo, molto spinosa è la questione dei stagionali, “Anche a seguito delle iniziative intraprese dall’Amministrazione attuale – precisa il candidato Alessandra Piano – , è necessario trovare nuove soluzioni. Qui si intersecano le esigenze degli imprenditori agricoli e le ragioni della sicurezza dei saluzzesi sotto tutti i punti di vista.

Noi siamo contrari all’attuale utilizzo della ex caserma Filippi, in quanto i costi dell’ospitalità dei lavoratori stagionali non devono gravare sui cittadini saluzzesi.

E’ auspicabile, piuttosto, un maggior coinvolgimento delle rappresentanze del mondo agricolo saluzzese, affinché l’ospitalità possa essere garantita in modo volontario e diretto da parte del datore di lavoro. Il Comune potrebbe – in tal caso – valutare agevolazioni procedurali ed eventuali incentivi economici. E’ nostra intenzione, inoltre, intensificare il dialogo con i Comuni limitrofi, in modo da coinvolgerli nel trovare soluzioni coordinate e rispondenti alle attese dei nostri territori”.

Punto di forza deve essere il turismo: “Amo il centro storico di Saluzzo: un salotto accogliente e bellissimo che va tutelato e valorizzato. Per questo per noi il centro storico deve essere il cuore della politica culturale e turistica saluzzese, attraverso la programmazione di eventi e manifestazioni di alto profilo in discontinuità con la politica culturale perseguita dall’amministrazione uscente che non ha saputo valorizzare questa parte di città”.

c.s.