Serie C: “sconto doppio” per Cuneo e Lucchese dalla Corte Federale, ma in classifica non cambia nulla

0
971

Uno sconto che servirà solo agli annali. Cuneo e Lucchese “recuperano” due punti a testa per decisione della Corte Federale e fanno un piccolo balzello in avanti nella classifica di Serie C girone A, che non cambia però di una virgola in termini di posizioni e verdetti.

Sia i biancorossi che i rossoneri, infatti, mantengono i propri piazzamenti finali, rispettivamente il penultimo e l’ultimo posto (escluso il Pro Piacenza), confermando così che sarà proprio il testa a testa tra le due squadre a decidere chi resterà tra i professionisti. Per entrambe, 2 punti recuperati rispetto ai 6 inizialmente inflitti per il ritardo nel pagamento dei compensi.

Andata fissata per il 18 maggio a Lucca, ritorno la settimana successiva al “Paschiero”.

Che cosa resta, quindi? Restano i 45 punti di penalizzazione complessivi per tre squadre inflitti dalla giustizia sportiva nel corso della stagione regolare nel solo girone A. E non si contano quelli della Pro Piacenza, che chiuse con l’infamia del 20-0 al “Paschiero”. Insomma, ora che non ci saranno più ricorsi a modificare la classifica, la graduatoria finale entrerà nella storia come una delle più inquietanti degli ultimi anni.