Juniores Regionale: Fossano, talento e fantasia! Cbs travolto 4-0 e finale ipotecata

0
557

Di forza, con qualità e palleggio, palesando una superiorità notevole. Il Fossano Calcio esce con un rotondo 4-0 dalla sfida di andata delle semifinali regionali Juniores contro il Cbs Scuola Calcio e prenota il pass per la finalissima.

Una cosa è certa: il Fossano vuole provare a bissare il successo dello scorso anno ed a totale riconferma gli azzurri portano in Juniores tutti i ragazzi fuori quota che hanno recitato un ruolo da protagonisti nel trionfo nel girone B di Eccellenza (quattro dei giocatori schierati erano in campo anche contro il Saluzzo dieci giorni orsono).

Petruzzelli può quindi schierare un 4-2-3-1 che riecheggia quello della prima squadra di assoluto livello: davanti sono capitan Di Salvatore, Rosano e Giraudo a sostenere l’unica punta Jack Galvagno. Dietro, la fisicità ed i centimetri di Scotto a guidare la retroguardia davanti a Busano.

Ospiti con il 4-3-3: Parodi è la punta centrale, con Shtjefni e Ferrero a ruotargli alle spalle.

Di fronte ad una bella cornice di pubblico, favorita dalla concomitante festività del primo maggio, i padroni di casa mostrano subito le proprie velleità e passano dopo una manciata di minuti: è Di Salvatore ad allargare sulla destra le maglie della retroguardia rossonera ed a trovare al centro il “pivot” Galvagno, che, in tuffo, batte con un bel colpo di testa Razavan.

Seguono 20’ di buon equilibrio in cui emerge però una tendenza: il Fossano ha più centimetri dei torinesi e dà l’impressione di poter colpire ogniqualvolta si crea qualche spazio nella metà campo del Cbs.

Ed infatti, dopo due tentativi senza fortuna dal limite di Gardin e Gai, i biancoblù passano ancora: una palla contesa sulla mediana finisce sui piedi di Giraudo che non ci pensa su e calcia, trovando una deviazione avversaria, con il pallone che si impenna, sorprende Razavan e termina alle sue spalle. 2-0 e gara che sembra già chiusa.

La ripresa si apre con il secondo cambio di Spiteri, che già aveva inserito Carena (decisivo su Di Salvatore in chiusura di prima frazione) per Lopes: dentro Ardissone per Gai, così da aumentare piglio e fisicità dei suoi.

La resistenza torinese, però, dura esattamente quanto era durata nella prima frazione: dopo sei giri d’orologio, una grande azione sulla sinistra libera Giraudo al cross basso per l’accorrente Di Salvatore, che, a due passi da Razavan, batte il portiere ospite, chiudendo probabilmente in quel momento la pratica qualificazione.

Fossano in scioltezza e che dilaga, trascinato ancora dalla qualità di Di Salvatore, giocatore di categoria (ed età dimostrata?) superiore: fuga sulla destra dell’11 ed altro grande pallone al centro con Moino, entrato da 180’’ che deve solo spingere in rete di piatto destro. Gol fotocopia a quello di cinque minuti prima e Fossano con più di un piede e mezzo alla finale regionale.

Finisce così, con il Fossano che ipoteca la seconda finale regionale consecutiva e dimostra di voler fare sul serio. Un Fossano a tratti “da playstation” per qualità nel palleggio e fluidità delle giocate, che, non ci nascondiamo, si muoverà da qui alla finalissima con i favori del pronostico.

Migliore in campo per distacco Leonardo Di Salvatore, leader tecnico e carismatico del gruppo e, per una decina di minuti nella ripresa, anche chioccia del fratello Gabriele, sedici anni due mesi e quindici giorni. La fucina di gioventù continua a crescere.

Fossano-Cbs Scuola Calcio 4-0

Reti: 6’pt Galvagno, 31’pt Giraudo, 6’st Di Salvatore, 11’st Moino

Fossano (4-2-3-1): Busano; Bertoglio (12’st Primatesta), Scotto, Chionetti (25’st Gallo), Guienne; Gasco, Brungaj; Di Salvatore (28’st El Karroumi), Rosano (8’st Moino), Giraudo, Galvagno G. Allenatore: Petruzzelli.

Cbs Scuola Calcio (4-3-3): Razavan; Lopes (36’pt Carena), Pansini, Usurelu, Principalli; Giordano, Gardin (35’st Denitiis), Gai (1’st Ardissone); Sthjefni, Parodi (12’st Del Santo), Ferrero (25’st Marmo). Allenatore: Spiteri.

Ammoniti: Brungaj (F), Gardin (C)