Arriva un pareggio nel recupero del 1° maggio tra Stresa e Bra

I padroni di casa hanno ottenuto un punto "platonico" per il congedo dal proprio pubblico, per i cuneesi un punto che allunga la classifica ma che non permette (matematicamente) di acciuffare i play-off

0
399
Stresa e Bra in campo, oggi, al "Luigi Forlano" (foto Danilo Lusso - Ideawebtv.it)

Al terzo tentativo, dopo due rinvii consecutivi, oggi pomeriggio si è giocata la sfida tra Stresa e Bra. Al “Luigi Forlano” è terminata 0-0, con i padroni di casa che hanno ottenuto un punto “platonico” per il congedo dal proprio pubblico, per i cuneesi un punto che allunga la classifica ma che non permette (matematicamente) di acciuffare i play-off. Partita viva nel primo tempo ma senza grosse emozioni; con il passare dei minuti nel secondo tempo, invece, i braidesi hanno spinto e attaccato a spron battuto, ma senza sfondare il “muro” dei blues.

Ospiti, in divisa nera con bande giallorosse, in campo con: Reinaudo (al debutto stagionale al posto dell’acciaccato Bonofiglio ndr); Vergnano, Rossi, Bettati, Brancato; Dolce, Petracca; De Santi, Tettamanti, Casolla; D’Antoni.

Occasione Bra al nono minuto con D’Antoni che colpisce con l’esterno destro ma l’uscita di Barantani è fondamentale, sulla ribattuta Petracca trova il corpo di un difensore avversario. Alla mezzora, punizione di Agnesina dai 20 metri e mancino che si perde alto non di molto. Prima frazione che si chiude con un destro alto di D’Antoni, dopo una bella azione di squadra (36′).

Secondo minuto del secondo tempo e Casolla impegna Barantani in angolo, con un destro rasoterra. Stresa pericolosamente in avanti con l’inserimento di Tuveri, Reinaudo sfodera una bellissima uscita e palla in calcio d’angolo (4′). Il Bra insiste: piazzato di Tettamanti dai 25 metri, Barantani si fa sorprendere dalla traiettoria e alza la palla in corner. Dall’azione seguente, girata mancina di Bettati fuori di poco (19′). Calcio di rigore negato ai giallorossi, al 27′: Bratto trattiene e strattona la maglia di Casolla, in piena area, facendogli perdere il contatto con il pallone, ma il direttore di gara fa proseguire tra le proteste. Minuto 35 e 38, ancora con Tettamanti protagonista: punizione alta d’un soffio e poi la grande parata in tuffo di Barantani, sul destro a mezza altezza. Barantani decisivo, anche, sulla rasoiata ravvicinata di Casolla (39′). Braidesi sfortunati al 40′: ribattuta dal limite dell’area di Tuzza e palo incredibile! Nei sei minuti di recupero, lo Stresa stringe i denti e la gara si conclude a reti bianche.

Bra a 47 punti e domenica 5 maggio (ore 15) all’Attilio Bravi, concluderà la stagione ospitando il Sestri Levante.

STRESA: Barantani, Diaw, Telesca, Frascoia, Bratto (34′ st Vecchio), Agnesina, Mirinioui (30′ st Gallo), Gilio (34′ st Battistello), Armato, Tuveri (38′ st Hado), Scibetta (30′ st Feccia). A disp: Zenoni, Rosato, Papini, Rampi.
Allenatore: Diego Mora.
BRA: Reinaudo, Rossi, Bettati, Dolce (26′ st Tuzza), Tettamanti, Petracca (16′ st Gonella), Brancato (36′ st Quitadamo), De Santi, Casolla, D’Antoni (20′ st Giglio), Vergnano (24′ st Massucco). A disp: Grande, Barale, Bosio, Manuali.
Allenatore: Fabrizio Daidola.
Arbitro: Gandino di Alessandria (assistenti​​​: ​​​Pinna di Pinerolo e Umbrella di Nichelino).
Note: pomeriggio finalmente sereno, campo in discrete condizioni, circa 150 spettatori; ammoniti: Diaw, Frascoia (S), Bettati, D’Antoni, Rossi (B).