Cuneo Granda Volley: ottimo bilancio per una prima indimenticabile stagione in A1

0
103

A pochi giorni dal termine della stagione della BOSCA S.BERNARDO CUNEO, è tempo di voltarsi un attimo indietro per rivivere questa emozionante ‘prima volta’ in Serie A1.

Si parte da quel 16 giugno, giorno in cui è arrivata l’ufficialità che la Cuneo Granda Volley avrebbe preso parte al campionato di Serie A1 per la prima volta nella storia della pallavolo femminile cuneese e di tutta la provincia Granda. Da quel momento in poi sono stati tanti i passi fatti dalla società di via Bassignano, che a partire dalla riconferma di coach Pistola e dello staff tecnico ha svelato di settimana in settimana l’organico della squadra.

Il 7 settembre è arrivata la presentazione ufficiale delle ragazze e dei main sponsor, dove ad Acqua San Bernardo, da anni al fianco delle biancorosse, si è unita la casa spumantiera Bosca di Canelli.

Oltre ai main, la società ha potuto contare su di un nutrito numero di partner, che con il loro sostegno hanno permesso alla dirigenza biancorossa di lavorare serenamente e allestire l’organico che tanto bene ha fatto in questa prima stagione in Samsung Volley Cup A1. Notevoli sono stati anche i miglioramenti apportati al Pala UBI Banca, vestito a festa per il ritorno della Pallavolo di altissimo livello. Sono diverse le novità viste al palazzetto in questa stagione: dal rinnovamento del bar realizzato da Biraghi fino ad arrivare alle enormi ‘bottiglie’ di Sparkletini Bosca ai 4 angoli delle tribune, passando per una sala hospitality completamente re-inventata e molto apprezzata da sponsor e soci.

In un territorio dalle tante eccellenze come quello piemontese, poi, le biancorosse sono state protagoniste di vari eventi: l’annuncio della firma di Lise Van Hecke presso l’agenzia LabTravel, la presentazione della maglia da gioco nelle meravigliose Cantine Bosca e quella della maglia del libero presso la concessionaria Armando Citroen, la presenza alla Fiera Internazionale del Tartufo ad Alba, la visita allo stabilimento Biraghi, gli incontri con i Giovani Industriali e i Giovani Artigiani e la promozione della pallavolo nelle scuole di Cuneo sono solo alcune delle tante attività “extra” svolte dalle biancorosse.

Se al di fuori del rettangolo di gioco, quindi, le cose sono andate molto bene, dal punto di vista sportivo non si poteva sicuramente chiedere di più alla BOSCA S.BERNARDO: partita per salvarsi, la formazione guidata da coach Pistola ha entusiasmato tifosi e addetti ai lavori crescendo di settimana in settimana e inanellando un filotto di 8 successi consecutivi di fronte al proprio pubblico.

Dall’esordio del 4 novembre contro Busto Arsizio alla prima vittoria del 2 dicembre su Firenze, senza dimenticare le qualificazioni alla Coppa Italia e ai playoff e, ovviamente, l’epico 3-2 contro Novara del 26 dicembre, di fronte a 4626 spettatori: sono tanti i momenti indimenticabili di questa meravigliosa annata, che si può considerare un grandissimo successo.

c.s.