Seconda Categoria – Sportroero dall’Inferno al Paradiso sul campo del Cortemilia

0
407
Foto Donatella Viale

Cinquantuno reti in quattordici partite: questo il bottino dei raggruppamenti cuneesi di Seconda Categoria in questo week end.

Nel Girone G cade la capolista Villafalletto, battuta per 1-2 dal Bisalta che passa con le reti di Conforti e Cavallera. Non ne approfittano le due inseguitrici Valle Po, sconfitto dal San Benigno con un netto 4-2 frutto della tripletta di Picco ed il centro di Carta, e Val Maira che non va oltre uno scialbo 0-0 nel match contro il Valvermenagna.

Vince e convince la Margaritese che in virtù dei centri di Dutto e Parola non lasciano scampo al Piazza mentre termina in pareggio la sfida tra San Chiaffredo e Garessio con il botta e risposta tra Gullino ed Essaibi.

In coda succede di tutto: vittoria clamorosa della Castellettese che passa sul campo del Caraglio per 2-4 (Liprandi e Chioso per i bianco verdi, tris di Zimbardi e Cuni per gli ospiti) ma si vede rispedita a -4 dalla salvezza visto il successo interno del San Michele Niella contro il fanalino di coda Lagnasco per 3-1.

Nel Girone H spettacolo in vetta. Il Langa batte di misura il Sanfrè per 3-2 con le reti di Ciravegna, Di Stefano e Musso ma è sul campo del Cortemilia che succede di tutto. Nel match contro lo Sportroero, infatti, i padroni di casa vanno subito sotto a causa della rete di Simonetti ma poi mette il turbo e passa con la doppietta di Poggio e Jovanov.

I roerini non stanno a guardare e riportano in parità le sorti dell’incontro con la doppietta di Russo. In pieno recupero, però, è l’autorete di Proglio a regalare il successo agli ospiti che mantengono così la vetta in coabitazione con il Langa. Resta in scia il Carrù che batte per 1-0 i Monforte Barolo Boys con la realizzazione di Borgna mentre la Stella Maris supera a domicilio il Dogliani con le reti di Sottero e Traore che rendono vano il centro casalingo di Sibiriu.

Vincono lontane dalle mura amiche Genola ed Orange Cervere che passano rispettivamente sui campi di Caramagnese (0-1, Giordano) e Piobesi (2-3, doppio Lajone e Vorfi) mentre il fanalino di coda Vezza d’Alba batte a sorpresa il Salsasio con un netto 4-2.