Promozione C: il Pedona sbanca il “Don Eandi”, festa-salvezza per il Sommariva Perno

"Colpo di reni" per la Montatese con la Roretese, Pancalieri Castagnole al quinto posto

0
205

La decide Konate, trovando tre punti che potrebbero pesare tantissimo. Alla fine al “Don Eandi” hanno vinto le motivazioni, regalando al Pedona un successo d’oro in casa della capolista.

In gol, appunto, Konate, bravo ad insaccare al 13’ del secondo tempo sconfiggendo i rossoblù di Bianco, al terzo ko stagionale dopo i due nell’altro derby contro il Busca, tra andata e ritorno.

Un successo che fa sorridere i gialloblù di Tallone, ora sempre secondi ma con due sole partite a separarli dalla certezza di un piazzamento importantissimo. Dietro, infatti, tiene il passo solo il Csf Carmagnola, che con Perrone e Riscaldino vince il derby torinese contro il Brs Grugliasco, restando a -1 da Brino e soci.

Cade, invece, l’Atletico Torino, che regala la matematica salvezza al Sommariva Perno, bravo a sfruttare il fattore campo vincendo 2-1, grazie a super-Riorda, autore di una doppietta pesantissima, che vanifica il rigore finale di Dispensa.

Mantiene vivi i playoff, invece, il Pancalieri Castagnole, che passa 2-1 contro il Garino e resta a -8 dal Pedona, contendendo anche il tentativo di avvicinamento dell’Infernotto, ora a -2 dopo aver superato in rimonta il Revello con Preci e Kouthar (di Melifiori il gol dei Giordana-boys). Solo un miracolo potrebbe tenere in piedi i biancazzurri.

Pari, quasi come di consueto, per il Busca, fermato sullo 0-0 a Villafranca e ora settimo in classifica. Per i grigi, che si confermano miglior difesa del campionato, sono 12 i pareggi stagionali, più di ogni avversario.

Stesso risultato in Cavour-Piscineseriva, con gli ospiti che mettono in cascina un altro punto, mentre la Polisportiva Montatese si risveglia dal torpore vincendo il derby con la Roretese. Di Garrone e Sacco i pesantissimi gol partita, che vanificano la rete di Maffettone.

L’ennesima testimonianza che per la salvezza ci sarà ancora molto da dire.