Il Roero piange il produttore ed ex sindaco di Santa Vittoria Tommaso Rabino

0
699

Si è spento la notte scorsa a 92 anni nel suo casale di Santa Vittoria d’Alba Tommaso Rabino, capostipite dell’azienda vinicola Fratelli Rabino e, negli anni ’70, sindaco del paese del Roero, primo cittadino dalla visione “moderna”, come conferma la promozione dei gemellaggi con paesi esteri da lui promossi, e concretizzatisi con l’unione tutt’oggi attiva con il comune francese di Vers Pont du Gard.

Tommaso Rabino quando faceva gli onori di casa, accogliendo chi desiderava degustare i vini della cantina, aveva un approccio autentico con il suo interlocutore, e sapeva sprigionare con grande esperienza e genuinità tutto l’amore ed il sacrificio che lo legavano al mondo del vino, alla propria terra, rendendo quelle visite presso la propria cantina, un momento unico, vero e coinvolgente, dove storia, famiglia e tradizione sono il “testimone” che ormai 5 generazioni si scambiano.

Tommaso Rabino lascia la moglie Maria Oricco, il figlio Andrea con la moglie Annalisa, i nipoti Emilio, Francesca con Andrea ed i piccoli Giacomo e Filippo, Chiara con Fabio e il piccolo Tommaso, Agnese con Michele, la sorella Anna con Michele.

Il Santo Rosario sarà recitato questa sera e lunedì alle ore 20.30 presso l’abitazione del compianto.
Il funerale avrà luogo a Santa Vittoria d’Alba, martedì 16 aprile alle ore 15.30, nella parrocchia di Maria Vergine Assunta, partendo da Via Riolfi 5.