Sport e sana competizione: successo per i Centri di Formazione Professionale di Saluzzo e Savigliano

Le sedi di Saluzzo e Savigliano hanno vinto 5 coppe, 3 a Saluzzo e 2 a Savigliano nelle discipline: Calcio, Pallavolo e tiro alla funeper gli sport femminili ; Calcio e Giochi senza Frontiere per le discipline maschili.

0
154

Entusiasmo, amicizia e sana competizione. Questi i valori centrali della giornata che, mercoledì 10 aprile 2019, si è svolta nella casa salesiana di Rivoli Cascine-Vica dove ben 2400 allievi dei 13 Centri di Formazione Professionale del Piemonte e Valle d’Aosta si sono ritrovati per dare vita ad una moltitudine di tornei e stand per la promozione della salute e delle attività fisiche e motorie.

Ritrovo alle 9.00 della mattina e poi via con tornei di calcio, pallavolo, basket, soccer human ball e calcio balilla. E poi ancora un toro meccanico, una pista per go-kart a pedali e le sale del cinema-teatro don Bosco Rivoli che hanno trasmesso film per tutta la giornata. Insomma una giornata in puro stile salesiano in cui lo spirito di don Bosco, attraverso i 400 formatori dei vari centri, ha più che mai fatto emergere un clima di gioia piena in cui riscoprire amicizie e sentire sulla pelle il bene che si cerca di trasmettere a questi giovani. Le sedi di Saluzzo e Savigliano hanno vinto 5 coppe, 3 a Saluzzo e 2 a Savigliano nelle discipline: Calcio, Pallavolo e tiro alla funeper gli sport femminili ; Calcio e Giochi senza Frontiere per le discipline maschili.

Perché organizzare questa giornata? Ecco le parole di don Stefano Mondindelegato della Pastorale Giovanile Salesiana, che sintetizzano la risposta:

Educarli a stare assieme, dirgli che gli si vuole bene in modo speciale. Organizzare con loro per farli sentire protagonisti e ridirci che c’è un alleanza che va nella formazione in classe – laboratorio – tempo libero. 

Lucio Reghellin, Direttore generale del Cnos-Fap Regione Piemonte, commenta cosi:

“Una grande festa per tutti i ragazzi dei centri della Formazione Professionale. Una giornata che vuole evidenziare come la FP salesiana si distingua dalle altre, in quanto punta a formare tutta la persona del giovane che compie il percorso. Non solo dal punto di vista formativo, fornendo competenze utili per proiettarsi nel mondo del lavoro, ma guarda anche la formazione della persona e la sua crescita.”

cs