Carmen Consoli aprirà l’edizione 2019 di Occit’amo: al via le prevendite

Lunedì 8 luglio alle 21,30 la cantantessa catanese sarà in concerto a Saluzzo nel cortile della Fondazione Amleto Bertoni

0
551

Sarà Carmen Consoli ad aprire ufficialmente la quinta edizione di Occit’amo 2019, il Festival delle Terre del Monviso, in programma dal 5 luglio al 15 agosto.

Mancava, tra i grandi artisti internazionali da sempre ospiti della kermesse, una donna. Eccola qui, Carmen Consoli: un mix di rock e folk, attenzione alla cultura popolare e suggestioni letterarie.

Lunedì 8 luglio alle 21,30 la cantantessa catanese sarà in concerto a Saluzzo nel cortile della Fondazione Amleto Bertoni, accompagnata sul palco da Massimo Roccaforte alla chitarra, Luciana Luccini al basso e Antonio Marra alla batteria.

Il concerto dà il via al festival Occit’amo, la grande festa dell’estate per scoprire musica, cultura occitana e tradizioni popolari. Palcoscenico della manifestazione sono le Valli e le terre del Monviso, con incursioni oltralpe, tra paesaggi alpini, castelli, dimore storiche e chiese medievali.

6 weekend in cui musica, spettacoli, cultura ed enogastronomia si mescolano dando vita a un evento dal respiro internazionale con ospiti unici.

Carmen Consoli è stata la prima artista italiana a calcare il palco dello Stadio Olimpico di Roma, l’unica italiana a partecipare in Etiopia alle celebrazioni dell’anniversario della scomparsa di Bob Marley, si è esibita come headliner a Central Park, ha segnato 3 sold out di fila a New York, ha fondato una sua etichetta – la Narciso -, si è ispirata a Verga e alla mitologia, ha portato nelle sue canzoni anche l’arabo e il francese, è stata la prima donna nella lunga storia del Club Tenco a vincere la Targa Tenco come Miglior Album dell’anno con Elettra e la prima donna investita del ruolo di Maestro Concertatore per il Concertone della Notte della Taranta, è stata nominata Goodwill Ambassador dell’Unicef e Ambasciatrice del Telefono Rosa, ha vinto il premio Amnesty Italia per Mio zio: la carriera di Carmen Consoli è costellata di primati.

Ma soprattutto Consoli è una “magnifica combinazione tra una rocker e un’intellettuale… una voce piena di dolore, compassione e forza” (Jon Parelles, New York Times).

CARMEN CONSOLI IN CONCERTO

8 luglio 2019, ore 21.30

Cortile della Fondazione Amleto Bertoni, P.zza Montebello 1, Saluzzo

Ingresso unico: € 22 + prevendita

Prevendite circuito TicketOne – https://bit.ly/2KhDQts

Prevendite circuito PiemonteTicket – da lunedì 15 aprile 2019

Vendita diretta presso gli uffici della Fondazione Amleto Bertoni, IAT Città di Saluzzo e Filatoio di Caraglio

Ingresso gratuito: portatori di handicap con accompagnatore al seguito pagante; bambini fino ai 10 anni

Info su www.occitamofestival.it

————————————-

FESTIVAL OCCIT’AMO – COS’È?

«Occit’amo è una grande occasione per affermare, attraverso la cultura e la musica, l’identità e la tradizione della nostra storia. La musica popolare, i balli, la letteratura hanno profonde radici in tutte le regioni italiane e in tutti i paesi del mondo. Queste culture possono convivere e possono arricchirsi reciprocamente: le radici, se condivise, aiutano la propria identità e la propria cultura ad aprirsi al mondo».

Questo è il biglietto da visita della kermesse che alla quinta edizione cresce ancora.

Protagoniste assolute sono la musica e la cultura occitana, declinate in molteplici forme d’arte che vanno dalla danza alla rappresentazione, canora e corale, fino al cinema e alla parola, legate tra loro da un vincolo strettissimo con il patrimonio paesaggistico e artistico locale: i sentieri, le baite, i colli, le chiese, le cappelle, i conventi, siti storici e architettonici di pregio saranno palco naturale.

Occit’amo conferma la vocazione di format cultural-turistico che dedica a ogni vallata un intero weekend di spettacolo, si arricchiscono le collaborazioni con importanti Festival italiani e francesi che raccontano la montagna e la tradizione, arrivano grandi ospiti nelle Terre del Monviso.

FESTIVAL OCCIT’AMO – DOVE E QUANDO?

Le Valli Stura, Maira, Po-Bronda e Infernotto, la Pianura del Saluzzese, le Valli Varaita e Grana dal 5 luglio al 15 agosto 2019 (con una serie di appuntamenti in anteprima) sono pronte ad accogliere oltre 20 gruppi musicali provenienti da tutta Italia e Francia, scrittori e cantanti che fanno letteratura.

Un focus su sonorità che vedranno rappresentate Provenza e Lengua Doc, visione plastica di un arco latino dove sono emigrate le nostre genti.

c.s.