SERIE C: Al “F.lli Paschiero” il derby termina senza reti, Cuneo-Alessandria 0-0

0
308
bty

Nella trentaduesima giornata di Serie C girone A il Cuneo pareggia 0-0 nel deby casalingo contro l’Alessandria. I biancorossi, reduci dalla vittoria nell’altro derby contro il Novara trovano un punto contro i grigi di mister Colombo. Il tecnico biancorosso Scazzola schiera un 5-3-2 (che all’occorrenza diventa un 3-5- 2), mentre l’allenatore dell’Alessandria, senza Chiarello e Gatto, opta per un 3-4-1-2 .

La gara si apre con in Cuneo che si riversa subito in attacco: dopo appena due minuti di gioco Cristini calcia sopra la traversa sulla punizione calciata da Suljic. I biancorossi si fanno ancora avanti cinque minuti dopo, quando Celia serve con un bel lancio Defendi, ma il numero 9 biancorosso scatta però in posizione di fuorigioco.

L’Alessandria reagisce e conquista palla, ma il muro difensivo schierato da Scazzola è solido e si dimostra invalicabile per i grigi che non riescono ad arrivare alla conclusione. Al 20′ Defendi tenta il tiro dalla distanza, non inquadrando però la porta. La prima occasione per i grigi arriva al 27′: sul primo corner della gara Sbampato ci prova di testa, ma senza trovare la porta. Due minuti più tardi l’ Alessandria conquista una punizione e a calciare è Bellazzini, ma il suo tiro è troppo centrale e Cardelli  afferra il pallone senza problemi.

Il secondo tempo si apre con una doppia sostituzione per il Cuneo: entrano Caso e Bobb ed escono Emmausso  e Kanis. Al 53’  su un corner De Luca prova a sbloccare la gara con un colpo di testa, ma Cardelli è reattivo e blocca il pallone. Il Cuneo si rende pericoloso al 60’, con l’accoppiata Said-Caso e con il tiro di quest’ultimo che si conclude sopra la traversa. L’ Alessandria reagisce un minuto dopo con una bella azione offensiva: cross di Geminiani e tiro al volo di Bellazzini che sfiora il gol.

Al 65′ il neoentrato Akammadu prova a sorprendere Cardelli con un gran tiro, ma il portiere biancorosso è bravo a distendersi. Dopo pochi minuti di gioco Scazzola richiama in panchina Caso facendo entrare al suo posto Piermarteri. Il Cuneo non demorde e all’81 Bobb, dopo aver guadagnato palla, libera un potente destro dalla distanza. Il tiro è ben angolato e l’estremo difensore grigio è costretto ad allungarsi e a mandare in angolo il pallone. Quando mancano ormai pochi minuti al termine ecco l’ultimo sussulto: una punizione di Bobb viene salvata sulla linea da Cucchietti aiutato da Prestia.

Dopo sei minuti di recupero il Derby si conclude in pareggio con i biancorossi che guadagnano un punto per una salvezza che con 23 punti di penalizzazione risulterebbe storica.

CUNEO-ALESSANDRIA  0-0

CUNEO: Cardelli, Cristini, Said, Pecorini, Defendi(61’Defendi), Emmausso (46’Caso(68′ Piermarteri)), Santacroce, Suljic(86′ Paolini), Castellana, Celia, Kanis(46’Bobb). All.: Scazzola

ALESSANDRIA: Cucchietti, De Luca(80’Santin), Maltese, Sbampato, Coralli(61’Akammadu), Checchin(61’Tentoni), Bellazzini, Panizzi(80’Badan), Gazzi, Gemignani, Prestia(89’Del Vino). All.: Colombo

ARBITRO: Federico Longo di Paola

ASSISTENTI: Vincenzo Madonia di Palermo e Roberto Terenzio di Cosenza