Promozione C: Gara-gol lancia il Busca, ahi Pedona! Montatese sempre più giù

Pari in Panca-Carma, Atletico Torino in scioltezza, ossigeno per il Sommariva Perno

0
317

Cade la Giovanile Centallo, ma può fare un mezzo sorriso per via del nuovo ko del Pedona, che avvicina ancora un po’ la festa rossoblù.

Vive su un paradosso la ventiquattresima giornata del girone C di Promozione, giocata ieri. Già, perché mentre gli uomini di Bianco venivano costretti alla seconda sconfitta stagionale da un Busca versione sacrificio, trascinato da un gol atipico di Garavelli in tuffo di testa, la prima inseguitrice della capolista perdeva in casa della Piscineseriva, trafitta da un colpo da tre punti di Casciano. Insomma, pur cadendo contro la vera bestia nera della sua stagione, il Centallo può dirsi ancora più vicino al successo finale, pur con il rammarico aggiuntivo del possibile stiramento di Magnino. I rossoblù tornano a perdere esattamente un girone dopo: non vivevano la sconfitta dal derby d’andata contro gli Zabena-boys.

Dietro, intanto, fa un balzello verso il podio l’Atletico Torino, che rosicchia due punti agli uomini di Tallone, in periodo no, ed al Csf Carmagnola travolgendo il Revello nel posticipo delle 17.30. 4-1 senza attenuanti, con inutile centro di Porticchio per i cuneesi, travolti dalla doppietta di Monteleone e dai gol di Dispensa (che sbaglia un rigore) e Clori.

Carmagnola che, invece, non va oltre l’1-1 nell’altro big match di giornata di Pancalieri: Montemurro risponde a Luisi e i padroni di casa escono dalla top 5, superati proprio dal super-Busca di questo periodo, giunto ormai a 618’ con la porta inviolata per Dia.
Dietro, semmai, fa impressione l’Infernotto, che batte anche la Roretese (autorete di Morra e Sellam, e si trova a -3 dalla quinta piazza.

Alle spalle degli uomini di Ghio il redivivo Villafranca, che con i “vecchi” Magno e Barison ribalta la Montatese (avanti con Garrone su rigore) e resta in scia. Malissimo gli uomini di Lo Nano: ora i gialloblù sono terzultimi e rischiano seriamente di affondare.

Davanti al Villafranca, Cavour e Grugliasco, protagoniste di un match amico nel torinese. 4-3 il finale per Zammuto e soci, con le reti di Pinto, Pizzolla, Cabiddu (2), Aiello e Cretazzao, in una giornata che difficilmente gli spettatori presenti dimenticheranno in breve tempo.

Infine, successo d’oro, anche se preventivabile, del Sommariva Perno, che non sbaglia in casa contro il fanalino di coda Garino: 2-1 con il tabellino griffato da Cimmarusti, Credendino e Fissore.

CLASSIFICA MARCATORI: Perrone (Csf Carmagnola) 18, Magnino (Giov. Centallo) 17, Brino (Pedona), Barison (Villafranca) 16.