Cantieri sull’A6 Torino-Savona: “Si dimezzino i pedaggi per compensare i disagi”

Maria Carla Chiapello (Moderati) presenterà un'interrogazione in Consiglio Regionale

0
83

Da giorni sulla A6 si allungano le code per colpa dei numerosi cantieri aperti nell’ambito del piano di messa in sicurezza e manutenzione dell’autostrada Torino-Savona, programmati dalla società concessionaria. Ben vengano i lavori per assicurare la tenuta delle infrastrutture – afferma la consigliera regionale dei Moderati Maria Carla Chiapello – che però sono causa di grandi disagi per gli automobilisti costretti a percorrere, spesso anche quotidianamente per lavoro, quelle tratte autostradali. Serve una misura che compensi le code, i ritardi e i maggiori consumi di carburante. Per questo la prossima settimana presenterò un’interrogazione a risposta immediata per chiedere alla Regione di sollecitare la concessionaria a dimezzare i pedaggi fino a quando i lavori non saranno ultimati”.

Strettoie e uscite obbligate con stop notturni sono previsti almeno fino a sabato tra Marene e Fossano e tra Ceva e Millesimo. Senza dimenticare gli interventi di miglioramento sismico dei viadotti Generale Romano e Sabbione e la sistemazione delle carreggiate che, da programma, dovrebbero concludersi a giugno. “E poi a complicare ancora di più la viabilità in quell’area del cuneese – aggiunge Chiapello – c’è anche la tangenziale di Fossano, che a due anni dal crollo del ponte, resta ancora chiusa ai mezzi pesanti in attesa della ricostruzione del viadotto. E’ ovvio che non basta chiedere ai cittadini di armarsi di tanta pazienza”.

c.s.