Under 15 – Cuneo battuto dalla Pro Patria, Boscarino: “Altra ottima prestazione gettata al vento”

Prosegue il momento difficile dei 2004 biancorossi, il commento del tecnico dopo il k.o. contro i lombardi.

0
441

Prosegue il momento difficile per l’Under 15 del Cuneo: i biancorossi guidati da mister Sergio Boscarino cedono in casa alla Pro Patria, che passa 1-0. I 2004 del Cuneo sempre al penultimo posto in classifica con 14 punti.

I biancorossi creano diverse occasioni, ma ne sprecano altrettante, fallendo anche un calcio di rigore con Bosio (tiro fuori), e in pieno recupero incassano la beffa per mano di Catania, che sigla il decisivo gol bustocco. Il tecnico biancorosso, che spesso in passato aveva cercato di vedere il bicchiere “mezzo pieno” anche nei risultati negativi, stavolta non concede alibi ai suoi ragazzi: “Una partita che deve finire 3-0 non può terminare 0-1. Ho rivolto una dura critica ai miei ragazzi a fine partita perché questa immaturità deve finire. La partita di domenica è stata la sintesi perfetta di tutta la nostra stagione. Ad un primo tempo di contenimento e di studio dove nessuna delle due squadre ha creato occasioni da rete e si è vista una leggera prevalenza degli ospiti è seguito un secondo tempo dove fermando le loro fonti di gioco grazie al cambio di modulo ci siamo resi pericolosissimi in almeno tre occasioni”. Per i biancorossi, insomma, una vera e propria beffa: “È tutta la stagione che va avanti così – spiega Boscarino – ma non voglio sentir parlare di sfortuna, troppe volte abbiamo buttato al vento ottime prestazioni, occasioni per far risultato e punti ed il lavoro settimanale per mancanza di concentrazione o di determinazione e questo purtroppo non lo posso accettare. Se riusciremo da qui a fine stagione a crescere sotto questo aspetto il lavoro stagionale sarà da considerarsi comunque positivo, altrimenti ci troveremo con la società a fare delle serie e approfondite valutazioni sul gruppo dei 2004”.

Domenica 10 marzo il Cuneo sarà di scena a Gorgonzola, sul campo della Giana Erminio.