Consegnate le forme di Piemontino Valgrana ai primi bimbi nati nel 2019 nel cuneese (FOTO e VIDEO)

Grande successo per l'iniziativa ideata dall'azienda di Scarnafigi

0
263

Per il secondo anno consecutivo la Valgrana di Scarnafigi ha deciso di ripetere la fortunata iniziativa volta a sottolineare lo sguardo attento che da sempre l’azienda rivolge al futuro. Sabato 16 febbraio presso lo stabilimento aziendale sono stati premiati con una forma da 34 kg di Piemontino – un vero e proprio must nella produzione della nota impresa casearia – i primi 3 bambini nati in provincia di Cuneo nel 2019 e il primo nato di Scarnafigi.

Un’iniziativa che ha avuto, innanzitutto, un forte valore simbolico. Il formaggio è stato donato ad Anna Goletto di Vignolo, Francesco Romano di Bene Vagienna, Stefano Marchisio di Verzuolo e Massimiliano Ariaudo di Scarnafigi, venuto alla luce soltanto due giorni prima della premiazione.

La Valgrana non si conferma soltanto una costante garanzia di eccellenza e genuinità, ma rinsalda ulteriormente il legame con il territorio e la sua capacità di guardare oltre – afferma il presidente Franco Biraghi –. In questo caso, il domani che verrà, ricco di prospettive, opportunità e stimoli è rappresentato da questi quattro neonati a cui – prosegue Biraghi – auguro di crescere in buona salute e nutrendosi di alimenti sani, all’interno di una provincia che sta diventando, purtroppo, sempre più vecchia. L’iniziativa ha inteso incentivare le nascite in una zona all’interno della quale la Valgrana è nata e cresciuta e nei cui confronti nutre un sentimento di sincero affetto”.

La premiazione è stata preceduta da una visita ai reparti di stagionatura e da un pranzo offerto dall’azienda a cui hanno presenziato molte autorità civili e militari: tra queste l’europarlamentare Alberto Cirio, l’assessore regionale alle Politiche Agricole Giorgio Ferrero, i senatori Mino Taricco e Giorgio Bergesio, gli onorevoli Monica Ciaburro e Chiara Gribaudo, oltre al Prefetto della Provincia di Cuneo Giovanni Russo, il presidente e il direttore di Confindustria Cuneo, Mauro Gola e Giuliana Cirio, il presidente provinciale e regionale di Confagricoltura Enrico Allasia, il direttore di Confartigianato Cuneo Joseph Meineri nonché sindaci, assessori e amministratori dei comuni di Vignolo, Bene Vagienna, Verzuolo e Scarnafigi.

Un’iniziativa simile si terrà il 30 e 31 marzo nel Castello di Scarnafigi, in occasione della Fiera di Primavera, durante la quale verranno premiati i nati del 2018 di Ruffia, Frabosa Soprana, Scarnafigi e gli ultimi dieci nati di Bra. Sarà assegnata una forma di Bra Dop ai maschi e una di Raschera Dop alle femmine, donate dai Consorzi che organizzeranno l’evento.