In stato di alterazione psicofisica, aggredisce un agente della Municipale di Torino: arrestato

Il fatto, in un cantiere di Corso Grosseto: si tratta di un 30enne negeriano

0
138

Nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 15 febbraio, nei pressi del cantiere di corso Grosseto, gli Agenti del VII Comando Aurora/Vanchiglia/Madonna del Pilone della Polizia Municipale Torino hanno tratto in arresto in flagranza di reato, con l’ausilio di un privato cittadino, un giovane di nazionalità nigeriana, 30enne, che aveva aggredito un operatore di Polizia Municipale provocandogli lesioni guaribili in giorni sette, salve complicazioni.

Questi, in stato di alterazione psicofisica per l’assunzione di bevande alcoliche e/o di sostanze stupefacenti, si era messo a correre nell’area di intersezione, ripetutamente e senza alcun motivo, in mezzo ai veicoli in transito, gridando e gettandosi contro gli stessi e più volte aveva diretto la propria corsa verso i pedoni impegnati nell’attraversamento della carreggiata, urlando loro frasi sconnesse e manifestando l’intenzione di aggredirli; al culmine delle crisi, era arrivato a sdraiarsi in mezzo all’incrocio.

 Particolarmente difficoltosa per gli operatori è risultata anche la fase della traduzione dell’uomo presso il Comando del Corpo, in quanto questi perseverava nei tentativi di colpire gli Agenti con testate, spinte e calci.

c.s.