La Polizia di Cuneo monitora il territorio: controlli antidroga e nelle sale scommesse

Attività straordinarie eseguite nelle ultime settimane: sono state controllate 186 persone, 97 veicoli e 7 locali

0
196

Controlli speciali da parte della Polizia di Cuneo nelle ultime settimane. Sono stati 5 i servizi straordinari effettuati in città tra la fine di gennaio e la prima settimana di febbraio finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, ma anche a prevenire situazioni di degrado e di disturbo della quiete pubblica.

In tutto sono state identificate 186 persone e controllati 97 veicoli. Sono state ritirate 2 patenti risultate scadute ed è stata anche sequestrata un’auto perché la patente del conducente era stata revocata. I controlli hanno riguardato anche 7 locali, tra bar e sale giochi. In una sala bingo gli agenti hanno segnalato una persona trovata in possesso di circa 15 grammi di marijuana.

Nel corso di altre attività riguardanti le licenze amministrative, nei guai è finita una casa vacanze di Limone Piemonte che non registrava gli ospiti che alloggiavano nella struttura.
Tra i servizi su cui si sta concentrando l’attenzione degli uomini della Polizia di Cuneo ci sono in particolare le sale giochi. “Una campagna che ha l’obiettivo di contrastare l’illegalità per evitare la concorrenza sleale”, ha spiegato il questore Emanuele Ricifari. In quest’ottica, sono state revocate le licenze per l’installazione della videolottery e della raccolta scommesse a due locali di Fossano (in via Torino) e Mondovì (corso Italia). In entrambi i casi le attività sono state cedute di recente: da un italiano ad un cinese a Fossano, da un cinese ad un connazionale a Mondovì, ma i nuovi acquirenti non hanno acquisito la licenza, che è nominale.

Infine, è stata sanzionata un’agenzia che svolge servizio di steward con sede ad Asti, che in occasione di due manifestazioni organizzate a Limone Piemonte, non ha comunicato preventivamente l’elenco degli operatori addetti.