E’ un trentenne di Mestre il nuovo dirigente della Squadra Mobile di Cuneo

Si chiama Pietro Nen il giovane sostituto di Marco Mastrangelo, che si è trasferito alla Questura di L'Aquila

0
100

E’ un trentenne di Mestre il nuovo dirigente della Squadra Mobile di Cuneo. Si chiama Pietro Nen, è in Polizia da poco più di 3 anni. Arriva dalla questura di Cremona, dove ha diretto l’UPGSP (Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico).

Prima, dopo la laurea in Giurisprudenza conseguita a Bologna e un master in Professioni Legali, ha frequentato la Scuola di Polizia di Roma. Da oggi è ufficialmente il nuovo dirigente della Squadra Mobile di Cuneo, ruolo in cui sostituisce Marco Mastrangelo, passato alla Questura di L’Aquila.

Ha già incontrato il procuratore capo Onelio Dodero e i suoi collaboratori e sta iniziando a conoscere la città. Queste le sue prima impressioni: “Mi hanno parlato tutti molto bene di Cuneo ed ho potuto constatare dal primo impatto che è una città molto bella. Si percepisce che tra i cittadini c’è un elevato senso di legalità e di democrazia e di conseguenza anche le richieste sono molto alte”.