Asti: badante denunciata per furti ai danni di un’anziana

0
113

Nei giorni scorsi personale della Polizia di Stato – Questura di Asti ha indagato in stato di libertà una badante che aveva sottratto soldi ed oggetti di valore alla anziana che accudiva.

Proprio a seguito del decesso della donna, l’erede si era presentato in Questura per denunciare l’ammanco di molti oggetti in oro di ingente valore, non più rinvenuti nell’abitazione ed anche alcuni prelievi bancomat ritenuti “sospetti “, in quanto eseguiti durante la sua degenza in ospedale.

Gli approfondimenti investigativi avevano consentito di nutrire forti sospetti sulla persona della badante, ritenuta dalla famiglia estremamente fidata, ma l’acquisizione delle immagini riprendenti i prelievi bancomat effettuati avevano invece consentito di notare la badante, un’astigiana di 53enne residente in provincia, nell’atto di prelevare le somme di danaro, operando con il bancomat della donna che accudiva.

I numerosi prelievi effettuati avevano determinato un ammanco di circa 3.000 € a deperimento del conto corrente dell’anziana donna, con evidente danno agli eredi.

Al fine di dissipare ogni dubbio, l’Autorità giudiziaria, su richiesta del personale della Polizia, aveva disposto la perquisizione, finalizzata al rinvenimento di quanto sottratto, dell’abitazione della badante, la quale, vistasi scoperta, spontaneamente consegnava alcuni oggetti appartenenti alla vittima, mentre il bancomat risultava dalle dichiarazioni della donna essere stato distrutto dopo i prelievi.

La donna è stata indagata in stato di libertà per il reato di furto aggravato e gli atti trasmessi debitamente all’Autorità giudiziaria procedente.

c.s.