Bra ha dato l’ultimo saluto al saviglianese Giusto Fissore, Reduce di Russia (VIDEO e FOTO)

Spentosi all'età di 96 anni, il feretro è stato "accolto" alla Parrocchia braidese da don Giorgio Garrone. Prese parte alla Campagna di Russia 41-43, nel Battaglione Mortai da 81 della Divisione Cosseria, aggregato al 44° Fanteria

0
280
Don Giorgio Garrone "accoglie" il feretro di Giusto Fissore, nel sagrato di Sant'Antonino a Bra (foto Danilo Lusso - Ideawebtv.it)

​Si sono svolti nel pomeriggio di oggi, alla Parrocchia Sant’Antonino di Bra in via Vittorio Emanuele II, ​i funerali di Giusto Fissore.

Originario di Savigliano e, soprattutto, Reduce della Campagna di Russia 41-43, nel Battaglione Mortai da 81 della Divisione Cosseria, aggregato al 44° Fanteria. La 5ª Divisione fanteria “Cosseria” fu una grande unità del Regio Esercito durante la Seconda Guerra Mondiale, una divisione di fanteria di linea che combatté e venne quasi totalmente distrutta (in Russia) nel dicembre 1942.

Spentosi all’età di 96 anni, il feretro è stato “accolto” dinnanzi alla Parrocchia braidese da don Giorgio Garrone (che ha poi officiato la funzione religiosa) e da una rappresentanza del Gruppo Alpini di Bra, con tricolori e penne nere.

Hanno annunciato la sua scomparsa la figlia Ornella con il marito Domenico Racca, il fratello Valerio con la moglie Aurelia, nipoti e parenti tutti. La salma era partita dall’ospedale di Savigliano e, dopo la Santa Messa, si è diretta al Tempio Crematorio del cimitero di Bra. I famigliari hanno ringraziato la casa di riposo “San Giorgio” di Cavallermaggiore, per l’assistenza prestata.