Serie C: ultima chance del Consiglio Federale Figc alle inadempienti. Cuneo, è solo un prolungamento dell’agonia?

A breve una nuova scadenza per la multa da 350mila euro: ci sono ancora speranze per i tifosi biancorossi?

0
1103
dav

Cuneo, una boccata d’ossigeno che forse potrebbe solo prolungare l’agonia. Si esce con il beneficio del dubbio dal Consiglio Federale svoltosi oggi in Figc, che ha, tra gli altri punti, stabilito il passaggio a 20 squadre della Serie B dalla prossima stagione, con conseguente aumento delle promozioni dalla C quest’anno.

L’attenzione della provincia Granda era però rivolta al futuro del Cuneo Calcio e delle altre “inadempienti” che non avevano versato la fidejussione. Questo quanto riassunto nel comunicato ufficiale:

“Nel corso della riunione sono state altresì deliberate una serie di norme che permettono una fondamentale abbreviazione dei termini per assumere il provvedimento di esclusione dal Campionato di Serie C per quelle società che non hanno provveduto alla sostituzione delle fideiussioni Finworld e che non provvederanno entro il nuovo abbreviato termine al versamento della sanzione di € 350.000 che gli organi di giustizia commineranno. Nel contempo è stata altresì data delega al Presidente Gravina per l’avvio al procedimento di revoca dell’affiliazione ex art. 16 comma 4 per le società Matera e Pro Piacenza”.

In altre parole, parola “fine” ormai concreta per Matera e Pro Piacenza, mentre le altre, tra cui appunto il Cuneo, avranno ancora alcuni giorni per pagare la multa da 350mila euro, con la certezza che, in caso di ulteriore inadempienza, lo snellimento delle procedure porterà la Federazione ad estromettere le squadre dal campionato. Che sarà, ora, dei biancorossi?