Promozione: il Centallo non molla, solo il Pedona tiene il passo! Punti d’oro per Roretese, Infernotto e Revello

A Giraudo, Ghio e Giordana i derby di giornata. I bomber trascinano le prime due

0
214
Foto Nico Photographer

La capolista non molla, ma ora il volto dell’altra pretendente al trono sembra essere definito. È stata una diciassettesima giornata da scossoni quella disputata ieri nel girone C di Promozione.
Si conferma in fuga la Giovanile Centallo, che passa anche sul difficile campo di Villafranca grazie ai centri di Magnino e Viglione scollinando quota 40. 42 punti in 17 giornate, solo 9 non conquistati, miglior attacco con 40 reti, miglior difesa con sole 8 reti al passivo. Se non è dominio questo…

Dietro, è il Pedona il vero sparring partner. Già lo si sapeva, ma la conferma è arrivata dal match di Cavour, con i borgarini capaci di passare in casa di una delle squadre più attrezzate, che fino a ieri aveva lasciato solo 2 punti alle avversarie sul terreno amico. Decidono i soliti noti Pepino e Brino, con l’aggiunta di Macagno, vanificando così l’iniziale rete di Aiello.

Cavour quarto, ma graziato dal Csf Carmagnola, che conferma ancora una volta la propria discontinuità non andando oltre lo 0-0 in casa contro la Piscineseriva, dopo la cinquina di sette giorni orsono in quel di Revello. Stesso risultato, ancora più sorprendente, tra Bsr Grugliasco e Polisportiva Garino: l’ultima della classe ha raccolto 4 punti nelle due gare del 2019, cioè tre in più di quelli raccolti in tutto il girone d’andata.

Tornando alla zona che conta, l’altra grande sorpresa è l’Atletico Torino, che scongiura una spaccatura tra le prime sei ed il resto della comitiva vincendo in casa del Pancalieri Castagnole. Decide Monteleone, con un gol da tre punti e dal peso specifico non indifferente.

Classifica cortissima lì, complice anche l’inatteso passo falso del Busca in quel di Roreto. Gli uomini di Zabena, ancora una volta, sciupano un’occasionissima per accorciare sulle prime, cedendo gli onori della cronaca ai ragazzi di Giraudo, rinati a sorpresa. Di Burlacut e Marengo le reti che lanciano i verdeblu, con inutile rete di Bertola per i grigi.

Ora la Roretese è a 2 punti dalla zona salvezza, occupata, a quota 19, dal Villafranca e dal Sommariva Perno, con quest’ultimo travolto nel secondo di tre derby cuneesi di giornata, sul campo dell’Infernotto.

Per gli uomini di Ghio, sono tre punti cruciali. Doveva essere la sfida tra Sellam e Riorda, e così è stata. Dell’eterno bomber biancorosso la doppietta che decide la gara, dopo che l’ex Centallo (secondo gol consecutivo) aveva pareggiato l’iniziale vantaggio di Gilli. Ora l’Infernotto è a +5 sulla zona playout, -3 dai playoff.

Chiude la terza “stra-provinciale” di giornata, con il Revello che vince a Montà e certifica l’incredibile imprevedibilità della Promozione 2018/19. Ci si aspettava il tracollo dei biancazzurri del nuovo mister Giordana, e invece, grazie ai centri di Edoardo Agù e D’Addetta, gli ospiti hanno vinto, agganciando la Piscineseriva ed accorciando sulla zona tranquillità. Di Ranieri l’inutile gol dei gialloblù, che si mantengono appena un punto sopra il pericolo.

CLASSIFICA MARCATORI: Perrone (Csf Carmagnola) 14, Brino (Pedona) 13, Magnino (Giovanile Centallo) e Pepino (Pedona) 12.