54enne di Carpeneto in carcere per maltrattamenti in famiglia

0
581

I Carabinieri della Stazione di Carpeneto hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, S. A., 54enne, censurato, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.
Nella giornata di mercoledì i militari della Stazione di Carpeneto sono stati chiamati dalla moglie dell’uomo che asseriva di temere per la sua incolumità perché, per l’ennesima volta, il marito aveva iniziato a minacciarla di morte.

Non va dimenticato di dire, a riguardo, che già nel mese di luglio 2017 l’uomo era stato arrestato proprio per i maltrattamenti ai danni della moglie e che, dopo la condanna, si trovava in libertà vigilata.

Arrivati sul posto la situazione era comunque ancora molto tesa e l’uomo, seppur non avesse in precedenza aggredito fisicamente la moglie, nonostante la presenza dei militari aveva continuato a minacciarla. La donna ha poi descritto gli ultimi mesi trascorsi, di nuovo, con continue minacce e anche violenze fisiche, come se l’arresto del 2017 non fosse servito a nulla. Addirittura, negli ultimi giorni del 2018, era stato lo stesso uomo a chiamare il 112 minacciando di voler ammazzare la moglie. In quel caso l’intervento pronto dei carabinieri aveva impedito che la situazione degenerasse.

Questa volta però la donna si è sentita particolarmente intimidita e desiderosa di risolvere una volta per tutte la questione. Alla luce del corposo materiale probatorio a suo carico, l’uomo è stato tratto in arresto in flagranza per maltrattamenti in famiglia e, su disposizione del PM di turno, tradotto presso la Casa Circondariale di Alessandria.