Salvini, Ormea, le donne e i migranti: lanciato in rete l’hashtag #ledonnediormea

0
6402
Alcune delle partecipanti all'hashtag #ledonnediormea

Dopo il polverone alzatosi dopo la foto di repertorio, rilanciata nelle ultime ore, di Matteo Salvini con in mano un cartello sul quale compare un messaggio deprecabile rivolto alle cittadine di Ormea, in relazione all’accoglienza di migranti nella piccola comunità dell’Alta Val Tanaro, non arrivano solo le reazioni da parte di alcune personalità politiche locali (come lo stesso sindaco di Ormea, Giorgio Ferraris, la Deputata PD cuneese Chiara Gribaudo ed il sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni, solo per citarne alcuni), ma anche da parte delle dirette interessate, le cittadine di Ormea.

In queste ultime ore è stato lanciato infatti l’hashtag forografico #ledonnediormea, rivolto proprio all’attuale Ministro dell’Interno, condiviso: “Siamo Donne e come tali chiediamo di essere rispettate” – scrive Giorgia – “La nostra campagna è appena cominciata e non si fermerà qui“. Un’iniziativa, così come scrive Lara, “Contro l’imbarbarimento. Contro il razzismo. Contro la cattiveria. Contro l’ignoranza“. Con l’obiettivo di ricevere scuse ufficiali dal leader della Lega e sensibilizzare “contro le volgarità sessiste” così come si legge nel messaggio di Cinzia, fra le prime a lanciare l’hashtag. Arriverà l’attesa risposta del vicepremier?