Promozione: riecco il campionato! Due derby della Granda, il Pedona all’esame Grugliasco

0
131

Dopo una pausa di riflessione lunga quasi un mese per tutti, si torna in campo. Il girone C di Promozione riapre i battenti con la prima giornata del girone di ritorno, con la caccia alla Giovanile Centallo ed una classifica ancora tutta da definire.
Ci eravamo lasciati con la neve di Roreto dello scorso 19 dicembre, quando il match tra i padroni di casa ed il Pedona, recupero di una gara già rinviata per vento, fu nuovamente rimandato (si giocherà mercoledì prossimo, 16 gennaio).

Rieccoci qui, quindi, con gli stessi borgarini che riprendono il loro inseguimento alla vetta centallese, distante sette punti in attesa del recupero, dal campo di casa. Avversario quel Grugliasco che lo scorso 9 settembre costrinse i gialloblù all’1-1 e che pareva essere squadra da primi posti, ma da cui ora dista ben 17 punti. Insomma, queste sono le gare da vincere per arrivare lassù.

Un passo falso potrebbe ancora una volta lanciare gli uomini di Danilo Bianco, attesi dalla gara del “Don Eandi” contro l’Infernotto, grande sorpresa del 2018, ma comunque ancora troppo vicina alla zona calda per poter passare domeniche tranquille (i playout sono a soli cinque punti).

Chi sbaglia è perduto, e lo sa bene il Cavour, già distanziato di 7 punti da Magnino e soci nonostante un buon girone d’andata. I torinesi saranno attesi dalla difficilissima trasferta in casa del Sommariva Perno: all’andata fu 2-1 per il Cavour, ma si giocava a campi invertiti, sulla panchina dei biancoverdi c’era un altro tecnico ed in campo l’ansia del debuttante. In più, ora c’è anche un Riorda, elemento non secondario per una squadra che ha bisogno di gol per salvarsi.

Con quella di Borgo San Dalmazzo, la gara del giorno è certamente il derby del “Berardo” tra Busca e Polisportiva Montatese. All’andata la spuntarono gli uomini di Battaglino grazie a Sacco, che non seppero però ripetersi, chiudendo al giro di boa con molte incertezze. Difficile, comunque, dare per favoriti gli Zabena-boys, che ritroveranno Ahanotu (assente nelle ultime due di dicembre) e che lanceranno la corsa ai playoff.

Le altre pretendenti ai piani alti sono Csf Carmagnola e Pancalieri Castagnole. Gli uomini di Milani faranno visita ad un Revello rivoluzionato, cambiato negli uomini ma agguerrito più che mai per cercare di risalire la china, dopo un girone d’andata da incubo. Al Pancalieri, invece, l’ostacolo Piscineseriva in trasferta, in quella che un tempo fu gara da playoff e che oggi, invece, vede al via due squadre con obiettivi ed ambizioni diverse. All’andata fu 2-1 per il Panca, ma adesso è un’altra storia.

Garino-Roretese, invece, è la classica gara da tre punti per gli ospiti, che non posso sbagliare. La Polisportiva ha cambiato fuori dal campo (Matacchione nuovo presidente) ma non nel rettangolo di gioco, dove resta quasi la stessa squadra che ha chiuso sfiorando molti record negativi il 2018: vietato lasciare sul campo punti per il quasi-debuttante Giraudo.

Chiude Atletico Torino-Villafranca: chi vince trova punti-chiave per la salvezza e può ancora sognare le zone nobili.