Sgomenta la comunità di Montà d’Alba per la morte di Andrea Orlando

Il giovane, morto per un tumore, era titolare del bar «Il brillo parlante» a Montà

0
2769

Un brutto tumore è stato fatale per Andrea Orlando di 26 anni, giovane titolare del bar «Il brillo parlante» di Montà.
Andrea per un aggravamento delle sue condizioni era stato sottoposto ad un ricovero presso l’ospedale di Alba da alcuni giorni, dove è purtroppo venuto a mancare.

In seguito alla morte della mamma Cinzia Barranca, avvenuta prematuramente per un tragico incidente stradale di 5 anni fa, Andrea, con volontà e impegno, aveva preso le redini del bar “Il brillo parlante”, dove era aiutato dalla sorella 20enne Silvia, facendosi apprezzare per il suo carattere gentile e solare dai clienti e da tutta la comunità montatese.

Andrea Orlando lascia il papà Gigetto e la sorella minore Silvia.

Don Domenico De Giorgis che ricorda Andrea col groppo in gola dichiara: ” Andrea non ha avuto una vita semplice, con la perdita della mamma, nulla è stato facile, ma lui è stato un grande lottatore. Era un bel ragazzo, con una grade vivacità e voglia di vivere, amava divertirsi, amava le cose belle, come tutti i giovani, ma i suoi principi erano sani e profondi.
Mi sono legato a lui negli anni a venire e per me non è come perdere un parrocchiano, ma un fratello con il quale condividevo confidenze, con il quale potevo scherzare e sorridere per le battute, nella complicità che ritrovi con un caro amico. Sono stato accanto a lui anche nella sua agonia in ospedale e Andrea lascia un grande vuoto nel mio cuore, come sono certo, questa sua dipartita sarà una grande perdita, per tutti quelli che lo hanno conosciuto e amato.

Il rito funebre verrà celebrato a Montà nella Parrocchia di S. Antonio Abate alle ore 15 di domani, sabato 12 gennaio, officiato da Don Domenico De Giorgis, precedentemente parroco della comunità montatese e profondamente legato alla famiglia Orlando. Il rosario sarà recitato questa sera alle ore 20.30 nella parrocchiale di Sant’Antonio a Montà.