19enne muore in un incidente a Sanfrè, il vice-sindaco Petiti: “Un colpo durissimo per noi e per la città di Bra”

"Si tratta del secondo incidente mortale, nel nostro Comune, in pochi mesi. L'installazione di alcuni dossi potrebbe essere una soluzione e una sicurezza in più, però quel tratto di strada è di competenza provinciale"

0
1929

Non c’è pace a Bra e a Sanfrè. Rimbalzano, sulle bacheche virtuali dei social, i messaggi di cordoglio e di ricordo per Francesco Castagno, il neo-diciannovenne braidese vittima dello spaventoso incidente stradale avvenuto, la scorsa notte, a Sanfrè dal semaforo all’incrocio tra via Racca e la provinciale 661.

Ricoverati gli altri tre passeggeri, rimasti feriti gravemente, presenti sulla “Punto” al momento dell’impatto.

Queste le parole del vice-sindaco sanfredese, Bruno Petiti: “A nome del Comune di Sanfrè, esprimo il mio più doloroso cordoglio per la tragedia della scorsa notte. Il mio e il nostro pensiero vanno alla famiglia del ragazzo deceduto, ma anche ai ragazzi e alle famiglie di chi è ricoverato. Sperando, ovviamente, che ci giungano delle notizie rassicuranti nelle prossime ore, nei prossimi giorni.

Purtroppo, il semaforo in quel momento era lampeggiante. Un colpo durissimo per Sanfrè e per la comunità braidese, a due giorni dal Natale. Si tratta del secondo incidente mortale, nel nostro Comune, in pochi mesi. L’installazione di alcuni dossi potrebbe essere una soluzione e una sicurezza in più, però quel tratto di strada è di competenza provinciale“.