Under 15 – Il Cuneo ferma lo schiacciasassi Renate, Boscarino: “Prestazione superlativa”

Reti bianche tra i biancorossi e i lombardi, che finora avevano vinto tutte le partite giocate.

0
598

Bella impresa per l’Under 15 del Cuneo, che blocca sullo 0-0 la capolista Renate, fino a questo punto della stagione vero e proprio schiacciasassi del girone A.

Per tracciare i contorni del “piccolo capolavoro” dei 2004 biancorossi vale la pena di snocciolare i numeri dei lombardi prima della gara di ieri: 11 vittorie su 11 partite disputate, 35 gol fatti, per una media di oltre 3 reti a partita, solo 8 incassati. Poi il parziale passo falso contro i ragazzi si mister Boscarino, chiaramente soddisfatto per la prestazione dei suoi: “Abbiamo fatto una prestazione superlativa, da grande squadra, positiva da parte di tutto il gruppo, di cuore e grande sacrificio perché l’avversario era l’incubo del girone A. Sulla carta la gara era impari, con loro alla ricerca dell’ultima vittoria per fare il record di tutte le partite vinte nel girone di andata e noi con 6 infortunati, soprattutto nel reparto difensivo, e costretti ad entrare in campo con molti giocatori adattati ad un ruolo dove non erano quasi mai stati impiegati. Invece si sono dimostrati tutti all’altezza di un campionato così difficile, mettendo a frutto la mia filosofia condivisa da tutto lo staff tecnico: nel settore giovanile i giocatori devono sperimentare in allenamento ed anche in partita più ruoli e diversi moduli di gioco. Oggi la situazione richiedeva di interpretare il modulo 1-5-4-1 per difendere meglio lo spazio togliendo all’avversario ogni possibile linea di giocata in profondità e questo ha mandato in tilt la grande organizzazione offensiva e di gioco del Renate, tanto che solo una volta Sattin ha dovuto salvare il risultato con un’uscita prodigiosa. Per il resto abbiamo affidato la nostra fase offensiva alle ripartenze veloci per arrivare alla conclusione con pochi passaggi verticali. Alla fine il risultato ci soddisfa molto perchè siamo stati i primi e gli unici a saper fermare i lombardi”.

Biancorossi che si sono difesi con ordine e concentrazione, ma che hanno avuto anche la chance per piazzare il colpaccio: “C’è da mordersi le mani per il palo di Rovera, il gol annullato ad Anselmi per un millimetrico fuorigioco ed il bellissimo tiro al volo a botta sicura sempre di Rovera che il portiere nerazzurro ha potuto solo guardare spegnersi sul fondo di un nonnulla. Alla luce di questa grande prova di maturità di squadra non può che aumentare il rammarico per i molti punti sprecati in questo girone di andata che nonostante tutto, grazie al grande equilibrio di valori tra le squadre ci vede a pochi punti dalla zona playoff”.

L’Under 15 biancorossa va ora in vacanza: dopo la sosta natalizia, il 13 gennaio, la sfida casalinga contro l’Albissola.