Promozione: Centallo-Cavour, qui si dice tanto! Busca-Csf, chi si stacca?

Il Pedona ospita il Sommariva Perno nel derby. Finale di 2018 pazzesco!

0
571

Ultimo atto di un 2018 ricchissimo, ma guai a rilassarsi. Il girone C di Promozione si prepara alla giornata conclusiva del girone d’andata (al netto del recupero Roretese-Pedona, in programma mercoledì 19), che presenta ancora una volta gare di grande interesse.

C’è già un campione d’inverno, la Giovanile Centallo, ma i rossoblù non possono certo rallegrarsi per questo traguardo fin troppo effimero. Ecco perché la gara con il Cavour rappresenta lo spartiacque definitivo: vincere per allungare sulla prima inseguitrice e porre un primo significativo tassello sul trionfo finale. Magnino contro Aiello, Bianco contro Zaino (entrambi ex Cuneo), la provincia Granda contro quella torinese. Una resa dei conti che potrebbe riscrivere la storia di un’intera annata.

Sarà il Pedona a tenere un orecchio, almeno, rivolto al “Don Eandi”. O forse qualcosa in più, perché i Tallone-boys scenderanno in campo solo alle 17.30 a San Rocco Castagnaretta per ospitare il Sommariva Perno sul sintetico. In palio tre punti importanti, perché sommati agli eventuali tre del recupero potrebbero consegnare ai borgarini un Natale almeno da secondo posto. Per i biancoverdi, invece, il compito è quello di fare altri punti per chiudere il girone d’andata il più lontani possibile dalle zone calde.

Non vale quanto Centallo-Cavour, ma ha poco da invidiargli, anche Busca-Csf Carmagnola. Gli uomini di Zabena attendono una diretta concorrente per la corsa ai playoff in un “Berardo” che si preannuncia infuocato. Chi vince, sorride, chi perde, piange e rischia di essere risucchiato dalle inseguitrici di metà classifica.

Anche qui, c’è un terzo incomodo, ed è il Pancalieri Castagnole, che a Revello parte favorito contro i ragazzi di Del Vecchio. Tra i pali biancazzurri ancora Marengo, già numero 1 sette giorni fa. A loro il compito di fare uno scherzetto ai torinesi spacchettando un regalo che potrebbe avere quanto meno un lontano sapore di salvezza.

Tra le inseguitrici della corsa ai playoff rientra di diritto l’Infernotto, atteso dal testa a testa in casa dell’Atletico Torino, distaccato di appena tre punti dai biancorossi (ma con appena 2 punti di vantaggio sulla zona calda). Con loro, il Bsr Grugliasco, che testerà le velleità della Roretese, a secco di successi da otto partite.

Chiudono Garino-Montatese, la sfida tra le due Polisportive che potrebbe già condannare la prima e togliere i gialloblù dai bassifondi, e Piscineseriva-Villafranca, altra sfida salvezza che vede i giallorossi netti favoriti, trascinati dal solito Barison.