Juniores Nazionale – Bra, Pisano fa il punto: “Soddisfatto, ma possiamo crescere ancora”

Il tecnico giallorosso traccia il bilancio al termine del girone di andata.

0
624

Sosta natalizia, tempo di bilanci per la Juniores Nazionale del Bra. I giallorossi vanno al riposo con 20 punti, il quarto posto a pari merito con il Borgaro Nobis e il fiore all’occhiello dei tanti ragazzi “sotto leva” lanciati.

E’ proprio questo l’aspetto più positivo secondo mister Giuseppe Pisano: “Abbiamo in rosa diversi 2002, uno dei quali, Leo, è anche il secondo miglior marcatore del girone con 10 reti: siamo una delle squadre più giovani del girone. Una bella soddisfazione, considerando che giochiamo in un torneo nel quale quasi tutte le squadre utilizzano diversi 2000 e anche alcuni fuori quota del ’99”. Il tecnico giallorosso, insomma, è soddisfatto del lavoro svolto sin qui, ma non si accontenta: “Io e il mio staff siamo contenti, ma siamo al tempo stesso convinti che mentalmente questi ragazzi possano dare ancora di più. L’obiettivo di classifica è un posto nei playoff, sarebbe impressionante centrarli per il terzo anno di fila con una rosa completamente nuova, ma prima di tutto la crescita dei ragazzi, scopo fondamentale quando si allena una Juniores. Il risultato non dev’essere una priorità fine a sé stessa, ma i ragazzi devono imparare ad esprimersi con continuità su alti livelli: è attraverso questa continuità che passa la crescita che potrà poi permettere loro di affermarsi nelle prime squadre”.

Un lavoro, quello di Pisano e dei suoi collaboratori, svolto “in simbiosi” con la prima squadra: “La collaborazione con Daidola è ai massimi livelli. Contrariamente a quanto accade altrove, qui a Bra c’è sinergia su tutte le decisioni. Noi sappiamo che dobbiamo lavorare in funzione della prima squadra, non a caso molti ragazzi passati in Juniores si sono poi affermati in Serie D. Penso, per esempio, a Bonofiglio e De Santi”.

La Juniores nazionale del Bra tornerà in campo il 5 gennaio per la prima giornata di ritorno, in casa contro il Milano City: all’andata il confronto terminò sul 2-2.