La fossanese Elisa Muriale, finalista a Miss Italia nel 2015, sul set del film “Avrei voluto essere Bartali”, della Cecchi Gori Entertainment Production

0
865

Elisa Muriale, 22 anni, di Fossano, Miss Piemonte, finalista nazionale a Miss Italia nel 2015, debutta nel Cinema dopo i suoi primi impegni televisivi.

Studio della recitazione, grande determinazione e un certo talento sono le chiavi per immettersi nella strada del lavoro e poi del successo.

In aggiunta, Elisa ha messo in pratica i consigli di Patrizia Mirigliani. Spiega: “Miss Italia – ci diceva la patron – porta fortuna, anche se non si vincono titoli nazionali, ma occorrono sacrifici e applicazione continua, senza mai mollare. Credo molto in queste parole e, anche se nel 2015 aspiravo al titolo di Miss Cinema, spero di realizzare il mio sogno proprio in questo campo, non dimenticandomi che sono stata una delle 33 finaliste di Miss Italia, il mio porta fortuna. Dopo il periodo del concorso ho iniziato a studiare recitazione e sono riuscita ad ottenere grandi opportunità, tra le quali un lavoro al Teatro Regio di Torino, nell’opera Turandot, con la regia di Stefano Poda, seguito in tutto il mondo. Dopo varie esperienze, ora ho un solo obiettivo: studiare per affermarmi come attrice”. 

Elisa Muriale sarà sul set del film “Avrei voluto essere Bartali”, della Cecchi Gori Entertainment Production, destinato alle sale cinematografiche. Qui troverà Rachele Risaliti, la Miss Italia del 2016 che nel film interpreterà se stessa.

Le riprese inizieranno tra gennaio e febbraio, lo stesso periodo in cui sul piccolo schermo usciranno due film su Rai1 a cui Elisa ha preso parte: “L’amore, il sole e le altre stelle” con Vanessa Incontrada, Ricky Memphis, Chiara Ricci e Marco Bonini (la sua prima esperienza sul set) e “Non ho niente da perdere” con Carolina Crescentini, Edoardo Pesce e Sergio Assisi. Entrambi i film hanno la regia di Fabrizio Costa. Il primo è stato girato in Valle D’Aosta, l’altro a Torino.