Volley A2/M: Mondovì espugna Roma ed è matematicamente ai Quarti di Coppa Italia

0
194

Tre punti sudati, ma d’oro quelli strappati dalla Synergy Arapi F.lli Mondovì sul campo di Roma. Una squadra, quella giallorossa, che con l’innesto dell’esperto palleggiatore Paolucci e dell’ormai fisicamente ritrovato Lasko ha dimostrato di potersela giocare con qualunque avversario: nel prosieguo del campionato non sarà facile per nessuno vincere al PalaHoney.

Per Mondovì, il rischio di perdere qualche punto nella trasferta romana era altissimo: le partite sulla carta più semplici sono sempre quelle che nascondono le maggiori insidie. Non a caso Marco Fenoglio ha preparato i ragazzi con estrema meticolosità durante gli allenamenti settimanali. Alla fine è maturato un rotondo 3-0, che però non deve ingannare: non c’è stato nulla di facile e scontato in questa vittoria, che i monregalesi hanno sudato e meritato con grande tenacia.

Protagonista della serata lo schiacciatore Jernej Terpin, partito dalla panchina e diventato protagonista dopo l’ingresso in campo, a metà secondo set: per il goriziano 11 punti finali, 9 attacchi vincenti su 16, oltre un muro ed una battuta. Un po’ meno incisiva del solito la diagonale Pistolesi-Morelli, che non sempre si sono ritrovati con la consueta precisione ed efficacia: importantissimo l’apporto del giovane Luca Spagnuolo, entrato a rilevare il regista titolare nel secondo set e tenuto dentro da Fenoglio fino alle battute finali dello stesso. Dopo il passaggio a vuoto, Pistolesi ha ripreso in mano le redini del gioco traghettando i suoi verso il successo finale.

Non abbiamo giocato la nostra miglior partita – commenta l’allenatore Marco Fenoglio -, ma ancor di più stavolta è stato importante il contributo di tutti per riuscire ad uscire da una situazione che, a tratti, si era fatta delicata. Alla fine, quando c’è stato da mettere a terra i palloni importanti siamo venuti fuori e questa è la differenza tra una buona ed una grande squadra, come siamo noi in questo momento. Un po’ di rammarico per il secondo set che, comunque, siamo riusciti a raddrizzare: sotto di quattro punti abbiamo recuperato, prima di andare nuovamente sotto per poi re-impattare: lì abbiamo rischiato grosso, ma ne siamo venuti fuori. Non era facile e non sarà facile per nessuno vincere a Roma: con la diagonale Paolucci-Lasko, di grande esperienza, la squadra ha fatto un notevole salto di qualità”.

LA PARTITA. Fenoglio parte con Kollo in posto-4 insieme a Borgogno, lasciando momentaneamente in panchina Terpin. Le squadre si studiano fino al primo doppio vantaggio dell’incontro, che arride a Mondovì sull’ace del 9-7 firmato da Kollo, ma Roma pareggia subito fermando a muro Borgogno. Il turno al servizio di Morelli riporta avanti la Synergy Arapi grazie al punto del 12-10 siglato da Borgogno.

Lo schiacciatore carrucese si ripete dai 9 metri e sul punteggio di 11-14 il tecnico romano Budani chiama time out. L’11-15 è opera del capolavoro in palleggio di Pistolesi che serve un primo tempo inarrestabile a Biglino, poi Kollo segna il +5 (11-16). Lasko dalla seconda linea sbaglia l’attacco del 13-19 e subito dopo Antonucci dal centro quello del 13-20: secondo time out per Budani.

Roma recupera due punti sul turno in battuta di Zappoli: ace diretto e errore in attacco di Morelli che convincono Fenoglio ad interrompere il gioco. Si riprende, uno scambio lunghissimo alla fine premia Mondovì che poi approfitta dell’errore di Lasko per allungare 17-23. Il set ball arriva sul muro di Biglino a fermare Rossi (17-24), infine chiude Morelli.

Super break dei capitolini sul turno al servizio di Paolucci nel secondo set: due errori monregalesi, un ace del regista romano e l’attacco di Lasko portano i giallorossi avanti 8-3. Fenoglio non chiama time out: l’ace di Pistolesi (8-5) rimette in corsa i compagni, il pallonetto di Morelli fissa il punteggio 8-6, ma Lasko rimette i piemontesi indietro di 4 lunghezze (10-6).

Arriva un muro di Treial su Rossi, Mondovì è di nuovo a -2 (10-8), poi Kollo abbatte Titta in battuta e sul 10-9 è Budani ad interrompere il gioco. Si riprende, Zappoli sbaglia la pipe della parità (10-10), poi sul 12-11 nella Synergy Arapi F.lli entra Terpin a rilevare Borgogno. Arrivano due muri dei laziali: il primo su Morelli, poi quello su Terpin e siamo 12-15. Fenoglio cambia la regia inserendo Spagnuolo, ma è ancora Roma ad andare a segno grazie al diagonale vincente di Zappoli e sul 16-12 il coach monregalese interrompe il gioco. Mondovì è in evidente difficoltà e Lasko ne approfitta affondando il colpo del 18-13.

Finalmente si vede il muro biancoblu: Biglino ferma Lasko (18-15), poi replica Terpin (21-19). E’ ancora il goriziano a mettere a terra il punto del 22-21, mentre arriva l’ace di Treial su Zappoli che fissa la parità a quota 22. Roof-block di Morelli su Zappoli e c’è il sorpasso piemontese (22-23), ma Lasko ribalta ancora la situazione (24-23). Fenoglio rimette in campo Pistolesi: ace di Terpin, nuovo set point monregalese (25-26), poi il fallo in palleggio di Paolucci chiude un set combattutissimo.

Il terzo parziale si apre con una lunga serie di cambi palla, fin quando Paolucci mette a segno l’ace del +2 per Roma sul 13-11, ma Terpin segna immediatamente il punto della parità poi ferma anche a muro Lasko e c’è il controsorpasso monregalese (13-14). Le squadre si superano a vicenda a più riprese, ma il set si decide sul turno al servizio di Biglino: arriva l’errore di Lasko che lancia i piemontesi sul 20-22, poi quello di Rossi vale il match ball.

COPPA ITALIA. Con i tre punti conquistati a Roma, la Synergy Arapi F.lli Mondovì conquista matematicamente l’accesso ai Quarti di Coppa Italia, recuperando in classifica anche un punto su Brescia, vittoriosa solo al quinto set sul campo di Macerata. Classifica che ora vede i lombardi (riposeranno nel prossimo turno) a quota 28 punti, dietro Mondovì con 26, poi Reggio Emilia e Spoleto con 17. Quinta Santa Croce a quota 15 punti. Con 9 punti ancora da assegnare nei restanti tre turni, per Mondovì il passaggio ai quarti di Coppa è dunque cosa fatta.

SABATO ANTICIPO CON LAGONEGRO. L’undicesima giornata vedrà Mondovì ospitare la Geosat Geovertical Lagonegro, oggi vittoriosa 3-1 contro Livorno. La partita del PalaManera è anticipata a sabato sera con fischio d’inizio alle ore 20.30. Il girone di andata per i monregalesi si chiuderà con la trasferta a Macerata del 23 dicembre ed il big match contro Brescia al PalaManera nel giorno di Santo Stefano. Ricordiamo che è possibile acquistare i biglietti in prevendita, per la sfida di sabato, ma anche per la partita contro Brescia, sul sito www.liveticket.it/vbcmondovi

ROMA VOLLEY-SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVI’ 0-3 (18-25/25-27-22-25)

SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVI’: Morelli 15, Kollo 13, Spagnuolo 12, Fusco, Treial 9, Pistolesi 1, Terpin 11, Biglino 6, Borgogno 7. N.e. Garelli, Buzzi, Bosio. Allenatore: Fenoglio

MONDOVI’: ric. 53% (39% prf), att. 44%, muri 7, aces 7, batt.sb. 8, errori 15

c.s.