Volley B/M: Mercatò Alba inarrestabile, schiantato anche Garlasco

0
310
????????????????????????????????????

Dopo aver dominato la prima parte della stagione con un impressionante filotto di sette vittorie nette in altrettante partite, la Mercatò Alba era chiamata a inaugurare ieri sera al PalaLanghe un mese di dicembre decisamente complicato, fatto di derby, scontri al vertice e incroci con squadre rognose dall’elevato tasso tecnico. Squadre come Garlasco, guidato dall’ex Noicom Alpitour Cuneo nonchè nazionale cubano Maikel Cardona, giunto ad Alba per interrompere la striscia positiva dei langaroli.
Non ci riescono i lombardi, superati da una squadra che in questo momento sta esprimendo una pallavolo eccellente e che guida con merito il girone, ma il 3-0 finale non fotografa a pieno la battaglia andata in scena al palazzetto di Alba.
Il primo set vede la Mercatò scavare subito un fosso di 4 punti ma i lombardi si fanno subito sotto portandosi prima dall’8-4 alla parità, quindi sul 16-16 dopo essere stati attardati di quattro lunghezze. Il thriller nel finale, con Alba avanti 24-20 ma rimontata e addirittura superata da Garlasco che si porta avanti di un punto, ma qui esce tutto il carattere dei langaroli che dopo un errore al servizio, un gran muro del duo Crusca-Longo su Cardona e un errore del regista ospite, riescono a portare a casa il parziale 27-25.

Nel secondo set parte ancora bene la Mercatò che rimane in controllo per tutta la prima parte della frazione, prima di essere raggiunta dai lombardi sul 16-16. Questa volta, però, non si materializza il black out; due muri su Cardona valgono un break di tre punti che Alba porta sino alla fine chiudendo la frazione 25-22.

Nel terzo set si assiste alla reazione d’orgoglio di Garlasco che parte forte, andando avanti prima 9-12 quindi 10-15; Alba non demorde e inizia a rosicchiare punto su punto agli avversari. Un muro su Cardona vale il -1 mentre è Crusca a mettere a terra con un ace il punto del sorpasso. La Mercatò allunga 21-17 ma i lombardi non ci stanno, e con un break di tre punti tornano a -1 in questo appassionante ottovolante. Avalle mette giù il pallone del nuovo allungo 23-20 ma un nuovo break lombardo fissa la parità sul 23-23. Le squadre giocano punto a punto, quindi sul 24-24 un attacco di Morchio e un ace di Miglietta firmano il 26-24 che vale l’ottava vittoria consecutiva albese.

Una bella iniezione di fiducia in vista del big match di sabato contro il PVL Ciriè, seconda a -4 dalla Mercatò, desiderosa di fare lo sgambetto ad una squadra che oggi pare inarrestabile.