Calciomercato – Eccellenza: quante voci! Tutte le trattative che ci possiamo aspettare nei prossimi giorni

Impazzano i movimenti, dopo quelli già conclusi: sarà un dicembre infuocato!

0
824

Non siamo nemmeno a dicembre, da anni ormai mese dedicato alle trattative di mercato nel calcio dilettantistico, ma, a 48 ore dall’apertura della finestra invernale, le voci sembrano già impazzare.

Sul piatto, tanti possibili colpi di scena, che mettono ancora una volta al centro gli attaccanti, ma non solo.

I primi scossoni gli hanno dati Fossano e Moretta, ma anche fuori dalla provincia ci sono stati movimenti che possono coinvolgere direttamente la Granda. La staffetta D’Agostino (al Valdruento) per Pareschi (alla corte di Cellerino) ha fatto solo da seguito al doppio addio fossanese di Mozzone ed Armando, dimostrando che c’è voglia di cambiare parecchio. Lo stesso Moretta, poi, pare intenzionato ad altri due innesti: uno in mezzo al campo ed uno in difesa, dove non sono esclusi nuovi partenti.

Sempre l’attacco coinvolto a Cherasco, dove è arrivato Capocelli dalla Santostefanese per dare quel tocco in più nella corsa-salvezza dei Lupi, e a Corneliano Roero, dove De Souza, che si è già allenato con i rossoblù, darà tanto in termini di qualità e di gol. Corneliano che non ha intenzione di fermarsi: sul taccuino l’interesse per un uomo d’attacco ed un difensore.

Da Biella, intanto, il “toro” Pinelli ha salutato La Biellese non senza polemiche, ufficializzando sui social, come ormai va di moda, il proprio divorzio dai bianconeri dopo appena tre mesi di calcio giocato. Quella di Borgaro (con l’allettante ipotesi di tornare in D) pare la meta più probabile, ma qualcuno nelle ultime ore ha portato in auge la voce di un ritorno clamoroso a Saluzzo, che lo stesso Pinelli si sarebbe premurato di contattare. Molto dipenderà da possibili addii al Marchesato (Atomei?) e dalla volontà di patron Boretto di fare un importante sforzo economico.

Di certo, invece, il Fossano sarà protagonista. Giovanni Giraudo è la certezza, ma non si sa quando sarà in campo. Viassi ha però confermato ai microfoni di Ideawebtv.it che ci saranno altri innesti (uno o due?) in reparti diversi da quelli dei partenti Armando e Mozzone. Nulla di certo, però, a livello di nomi.

A proposito del tandem Armando-Mozzone. L’esterno classe 1998 è tra i gioielli del mercato e pare aver ricevuto cinque offerte la sera stessa dell’annuncio di addio. Nelle ultime ore sono cresciute le voci sui suoi corteggiatori: ha parlato con Olmo, Albese, oltre ad essere stato chiamato dal Ds della Giovanile Centallo Samuele Parola, che già pensa in grande. Per il difensore invece sembra fatta con la Santostefanese.

Olmo che, dal canto suo, pare aver chiuso con Giordanengo, destinato ad altri lidi.

Sul piatto, poi, altri nomi. Uno su tutti, quello di Costamagna, che pare essere prossimo all’addio dalla Cheraschese con cui è in rottura, dove Capocelli potrebbe essere solo il primo di tanti movimenti.

Via anche qualche giovane qua e là: Sulaj da Corneliano, Daidola e Tosello da Moretta, Stendardo da Alba, dove, non a caso si sta cercando un giovane.