Promozione C – Il Pedona si complica la vita, ma vince a Montà

I borgarini segnano tre gol in tre minuti, poi la Montatese va sul 3-2, ma nel finale Dalmasso la chiude.

0
545
Foto Nico Photographer

Gara spettacolare, ricca di gol e di colpi di scena, quella giocata ieri a Montà: di fronte i padroni di casa della Montatese e il Pedona, che era chiamato a ripartire dopo due pareggi consecutivi. A spuntarla proprio gli ospiti di mister Tallone, vittoriosi per 4-2 al termine di un match giocato su un campo pesantissimo.

Poche emozioni nel primo scorcio di gara. Si arriva direttamente al 29′, quando nell’area della Montatese un difensore tocca con la mano. L’arbitro indica il dischetto, dagli undici metri Igor Pepino spiazza Bledig e fa 1-0. Palla al centro, passa un minuto e il Pedona raddoppia: Brino fugge a sinistra e mette in mezzo, la difesa di casa pasticca e ancora Pepino non perdona, siglando da pochi passi la doppietta personale e il settimo gol stagionale. La spinta borgarina non si placa. Passa un altro minuto, infatti, ed arriva il 3-0: Marco Dalmasso trova il varco giusto a destra e porge a Brino il più comodo degli assist. Il capitano ospite appoggia in rete a porta vuota. Gara che sembra chiusa, con una Montatese tramortita da tre reti in tre minuti, dal 29′ al 33′. Al 35′ Gozzo sfiora addirittura il 4-0, ma il suo destro finisce fuori di poco. Nel finale di tempo, poi, i padroni di casa trovano il guizzo giusto per riaprire la partita. Messineo va giù in area, per l’arbitro è rigore. Lo stesso numero 10, dagli undici metri, batte Erbì. L’inerzia del match cambia: nella ripresa alla Montatese basta un solo minuto per mettere a segno il 3-2 che riapre definitivamente la contesa. Cross da destra, sulla respinta della difesa la sfera si ferma nel fango, Sacco ne approfitta e fa 3-2 con un preciso destro. Incassato il secondo gol, il Pedona ritrova la compattezza della prima parte di gara, e al 70′ la chiude. Bledig esce dalla sua area e rinvia. E’ un rinvio sbilenco, che finisce nei piedi di Marco Dalmasso: il numero 10 ospite controlla, si coordina e da centrocampo insacca nella porta lasciata sguarnita dal portiere di casa. Non è l’ultima emozione: un paio di minuti più tardi Sacco va giù in area reclamando il rigore. Per il direttore di gara è simulazione: il centravanti della Montatese, già ammonito in precedenza, viene espulso. Nel finale la Montatese prova un disperato assalto, ma senza esito: il Pedona vince 4-2.

Domenica prossima i borgarini riceveranno la Giovanile Centallo a Borgo San Dalmazzo in un derby importantissimo e sentitissimo, per la Montatese trasferta a Roreto.