Federico Marengo e l’addio alla Roretese: “Sono mancate riconoscenza e sincerità”

0
881
La Roretese (Foto copyright Ideawebtv.it)

E’ stato uno dei “casi” del giorno nel mondo del calcio cuneese: Federico Marengo lascia ufficialmente la Roretese, dopo essere stato fra i protagonisti della cavalcata in Prima Categoria del “salto” in Promozione. L’annuncio ufficiale è arrivato nel pomeriggio da una nota diramata dalla società bluverde, in cui la società ha sottolineato che “il giocatore non concorda più con il progetto tecnico e non condivide le scelte fatte”.

Una versione sulla quale lo stesso Federico Marengo ha deciso di fare luce, dando la sua versione di come sarebbero andate le cose e quali motivazioni ci sarebbero dietro a questa scelta: “Parto da un presupposto: sono due settimane che non vado ad allenarmi e non ho avuto più contatti con la società prima di quello che è accaduto oggi. – così il portiere ex Virtus Mondovì contattato da Ideawebtv.it –  Sono amareggiato perché, dopo la vittoria dei playoff, il presidente mi aveva garantito di voler ripartire da me, affiancandomi un portiere giovane, ed io ho accettato anche per l’impegno che la squadra ci ha messo per raggiungere la Promozione, senza considerare le altre offerte. Pensavo quindi di avere il pieno appoggio della società sul potermi giocare le carte per scendere in campo da titolare o comunque per alternarmi con l’altro portiere, di cui riconosco il valore“.

Una prospettiva, però, che è cambiata con l’inizio del campionato: “Invece non è andata come pensavo, sin dalla prima giornata: ho accettando la panchina almeno per le prime 6-7 partite, fino ad ottobre, quando ho detto alla società che non sarei più andato ad allenarmi. Mi è stato chiesto con molteplici telefonate e rassicurazioni di rimanere, di tenere duro, di aspettare: allora ho deciso di continuare ad allenarmi, fino a quando, due domeniche fa, nonostante l’utilizzo dei tre giovani in campo dal 1′, sono stato nuovamente lasciato in panchina. A quel punto ho deciso di andarmene via: dispiace, per quanto la società ha scritto oggi (nella nota in cui ha annunciato la separazione fra le parti, ndr) e perchè avremmo potuto costruire qualcosa di importante dopo esserci salvati. Quello che è mancato, forse, è stata la chiarezza e la sincerità, la riconoscenza (anche nei confronti del presidente che mi ha fortemente voluto a Roreto), che credevo fossero valori aggiunti in queste categorie“.

Federico Marengo quindi torna sul mercato, a pochi giorni dall’inizio di una sessione invernale che, in provincia di Cuneo, considerando gli ultimi “casi” su altri fronti e categorie, si preannuncia estremamente interessante.

La Redazione Sportiva di Ideawebtv.it resta a disposizione della società Roretese per qualsiasi ulteriore chiarimento o controreplica.