Hockey Club Bra fa 1-1 nel big match a Cagliari e resta in vetta alla sosta invernale

Pareggio che mantiene in testa alla classifica i gialloneri braidesi (a quota 23 punti, in coabitazione proprio con i biancoverdi dell'Amsicora) davanti al Bonomi, terzo con 21 lunghezze

0
361
Un'azione di gioco tra Amsicora e Hc Bra, sabato scorso a Cagliari (foto di Giuseppe Meloni)

Nella penultima giornata d’andata, ma ultima prima della sosta invernale, l’Hockey Club Bra (nel pomeriggio di sabato 17 novembre) ha pareggiato per 1-1 con l’Amsicora a Cagliari, nella partitissima della decima di Serie A1 maschile di Hockey su prato.

Pareggio che mantiene in vetta i gialloneri braidesi (a quota 23 punti, in coabitazione proprio con i biancoverdi cagliaritani) davanti al Bonomi, terzo con 21 lunghezze.

Contro gli isolani, nel secondo mini-tempo l’Hc Bra aveva trovato la via del vantaggio con Giarudo, abile a concludere in rete una bella ripartenza che aveva lasciato di stucco la difesa avversaria.

Ad inizio ripresa, Boi insacca il pareggio. Sul finire di partita, pallonetto di Andrea Moro e Amsicora che si salva per una questione di centimetri.

1-2 il conto dei corti: Mihai respinge il missile di Paziuk; quelli braidesi (di Green e Chiesa), invece, non hanno fortuna. Generose e grintose, come sempre, le prove di Kotrc, Perelli e Bhana, unite a quelle di Green, Chiesa, i fratelli Moro, Giuliani e i più giovani.

Ora, per il prato, se ne riparlerà il 9 marzo alle 15 quando, al “Lorenzoni” l’Hc Bra ospiterà il Cus Padova per l’ultima di andata.

Nelle prossime settimane, i gialloneri dei coach Priyesh Bhana e Loris Perelli, saranno impegnati nell’indoor.

Nicholas Chiesa, “tuttocampista” braidese classe 1995 dell’Hockey Club Bra: “Abbiamo giocato un buon primo quarto, gestendo e prendendo le misure ed è finito 0-0. Ad inizio secondo quarto iniziamo a pressare e loro incominciano a sbagliare tanto e noi andiamo in gol. Nel terzo quarto, a metà tempo, pareggio loro. Andrea Moro è stato sfortunato, perchè quel colpo sotto sarebbe stato quello della vittoria. Quindi 1-1 ma è stato un match dominato da noi, senza alcun dubbio. Peccato per le tante occasioni sbagliate davanti alla loro porta“.