Eccellenza: il Canelli si prende la vetta, Moretta super! Risorge il Pinerolo

0
419

Il Girone B di Eccellenza ha una nuova capolista solitaria dopo otto giornate: è il Canelli SDS che non si ferma, approfitta dei risultati delle dirette concorrenti e sgretola il terzetto di testa (che due settimane fa era un quartetto) per volare a quota 19. Gli astigiani vincono in rimonta sul sempre difficile campo dell’Union BussolenoBruzolo, dopo lo svantaggio iniziale ad opera di Onomoni grazie alla doppietta del “solito” Bosco nella ripresa.

Rallentano Derthona e Corneliano Roero, raggiunte in classifica a 17 punti da un Moretta sempre più super: i biancoverdi di Cellerino calano il tris a Narzole, firmato Ligotti, Luca Tortone e Modini superando questo ulteriore test di maturità e confermandosi come vera “big” di questa prima fase di torneo. Agganciato, quindi, il secondo posto: il Corneliano Roero di Cascino infatti non va oltre lo 0-0 ad Alba, mente il Derthona fa 2-2 sul campo del Chisola: Bellino ed Esposito da una parte, Guazzo (doppietta) dall’altra, con i padroni di casa in grado di rimontare per ben due volte.

A ridosso delle prime sale il Saluzzo che coglie un importante e rocambolesco 4-3 con la Cheraschese. Succede un po’ di tutto al Damiano: in avvio botta e risposta Tavella-Battisti, con i granata che sembrano aver chiuso i conti a fine primo tempo grazie alla doppietta di bomber Atomei; nella ripresa Capuano riapre i conti, Atomei li richiude (griffando una tripletta), Vacchetta dà pepe al finale in cui la squadra marchionale tiene fino in fondo, portando a casa tre punti preziosi ed assestandosi a quota 14.

Superato così dal Saluzzo il Fossano, fermato sullo 0-0 dalla Santostefanese che centra un altro risultato utile in chiave salvezza dopo il successo di San Rocco Castagnaretta. Bene anche il Castellazzo Bormida (2-0 sull’Alfieri Asti, decidono Cabella e Piana), risorge il Pinerolo di Rignanese, che salva la panchina inguaiando sempre di più l’Olmo di Magliano: i cuneesi crollano nel secondo tempo al “Barbieri”, colpiti da Amoruso (2) e Gili.