Bestemmie ed insulti dei tifosi all’arbitro: stangata all’Olimpic Saluzzo nel match con l’Azzurra

I sostenitori gialloblu accusati di aver insultato la Sig.na Serena Ghiazza, arbitro della gara

0
1743

Momento decisamente negativo per l’Olimpic Saluzzo che, oltre ad un avvio di campionato deficitario a livello di risultati, si ritrova collegato ad una spiacevole vicenda relativa all’ultima gara di campionato contro l’Azzurra, persa per 0-4.

Sul comunicato ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti – Comitato Regionale Piemonte VdA, infatti, sono stati pesantemente puniti i sostenitori della squadra guidata da mister Ronga. Il Giudice Sportivo ha rilevato un comportamento gravemente scorretto nei confronti del direttore di gara, la Sig.na Serena Ghiazza della sezione di Nichelino, arbitro da anni ed ex calciatrice con la maglia del Real Calcio.

Quattrocento euro di multa ed una gara a porte chiuse (pena sospesa con la condizionale di un anno) per la società gialloblu ed ecco le motivazioni che hanno portato il Giudice Sportivo a formulare questa decisione.

  • Visto il rapporto di gara, dal quale è emerso il comportamento gravemente violento e antisportivo da parte dei sostenitori della squadra ASD OLIMPIC SALUZZO, i quali per tutta la durata della gara bestemmiavano, rivolgevano insulti ed ingiurie all’arbitro, denigrandola per il proprio genere, ed indirizzavano anche nei confronti dei giocatori avversari espressioni discriminatorie per motivi di sesso oltre a minacce e frasi ingiuriose considerata la gravità di tale condotta e la responsabilità oggettiva della Società ASD OLIMPIC SALUZZO;
  • in forza di quanto disposto dagli artt. 11, 16 e 18 CGS; 

DELIBERA

  • di sanzionare la Società ASD OLIMPIC SALUZZO con l’obbligo di disputare una gara a porte chiuse concedendo la sospensione dell’esecuzione dell’anzidetta sanzione disciplinare, per un periodo di prova di 1 anno, ex art. 16 commi 2bis e 3 CGS;
  • di comminare l’ammenda di Euro 400,00 alla Società ASD OLIMPIC SALUZZO per i gravi episodi accaduti;

Restiamo a disposizione della società gialloblu per eventuali chiarimenti sui fatti accaduti.