Eccellenza: Moretta, vittoria da vera “big”. Corneliano Roero si conferma, poker Fossano

0
869

Gol ed emozioni in questo settimo turno di Eccellenza piemontese nel Girone B: un torneo che vede, ancora, tre formazioni in vetta, spalla a spalla. Una di queste è cuneese: è il Corneliano Roero di mister Casino che supera l’ostacolo Union BussolenoBruzolo: successo sudato per i rossoblu che si impongono 2-1 grazie alle reti di Pirrotta e Boschiero (1-1 provvisorio di Rizq su rigore).

Roerin che salgono a quota 16 insieme a Derthona e Canelli SDS: gli alessandrini battono 3-2 il Pinerolo certificando la crisi della squadra di Rignanese, la cui panchina potrebbe iniziare a scricchiolare, nonostante le rassicurazioni della dirigenza. 5 ko su 7 in questo avvio, più l’eliminazione in Coppa per il team torinese, che naviga nei bassifondi della classifica: a Tortona colpiscono Acerbo e Guazzo, con una doppietta, costringendo gli ospiti a rincorrere sin dai primi minuti. Non bastano le reti di Bissacco (2-1 su rigore) ed Amoruso, finisce 3-2.

Tutto facile invece per gli astigiani, che travolgono 4-0 la Benarzole: in gol Alasia, Bosco (doppietta) e Celeste. Si stacca da questo terzetto il Chisola, che cade contro un Moretta che ora fa paura per davvero: i biancoverdi di Cellerino volano a quota 14 grazie al 3-1 firmato Mattia Tortona, Modini ed Oliveto, rendendo inutile il provvisorio 1-1 siglato dall’ex Saluzzo Micelotta con cui si erano chiusi i primi 45′. Una vera e propria matricola terribile, quindi, il Moretta che, innanzitutto, mette in cassaforte tre punti pesanti per l’obiettivo primario della stagione, vale a dire la salvezza.

Torna a sorridere il Fossano, che stende 4-0 il Castellazzo Bormida: al “Pochissimo” in gol scatenato Alfiero, autore di una tripletta, in gol anche Scotto. Tiene botta anche il Saluzzo (11) che la spunta sull’Albese: 1-0, match winner Mazzafera, e granata che restano a ridosso delle zone alte.

Prosegue intanto la risalita a tutto gas dell’Alfieri Asti dopo un primo mese difficile: i “Galletti” vincono anche sul campo della Cheraschese grazie a Levandowski toccando la doppia cifra. Infine, va alla Santostefanese il delicato scontro diretto a fondo classifica contro l’Olmo: match equilibrato e, per un’ora, bloccato a San Rocco Castagnaretta. Lo risolve Anania, Brovia ed i suoi possono respirare.